Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Pacific Rim 2 torna d’attualità grazie a Cina e Giappone?

Un blockbuster estivo costato 200 milioni di dollari ma ancora fermo agli 87 milioni di dollari d’incasso ‘americani’, potrà mai ambire ad un sequel? In linea teorica no. Sarebbe quasi impossibile. Fino all’arrivo di Pacific Rim.

Il titolo di Guillermo Del Toro è stato infatti tutt’altro che ’sbalorditivo’ in patria (eufemismo), deludendo e non poco tanto il regista quanto la Warner. Grazie ai 140 milioni di dollari incassati nel resto del mondo, la pellicola è arrivata ai 226 milioni di dollari worldwide, totale ad oggi ancora troppo basso per giustificare un capitolo 2, trovandoci dinanzi ad almeno un centinaio di milioni di perdite.

Se non fosse che Pacific Rim sia uscito da 24 ore in Cina, e debba ancora fare vedere in Giappone. Mercati ricchissimi e decisamente ‘legati’ all’opera di Del Toro, volutamente ‘celebrativa’ nei confronti dell’anime e della cultura orientale. Ebbene in sole 24 ore il film sarebbe riuscito ad incassare 9 milioni di dollari nelle sale cinesi, tanto da far ipotizzare un’apertura ‘lunga’ da 40 milioni di dollari. Mai un titolo Warner aveva incassato tanto all’esordio in Cina. Battuti persino tutti i capitoli di Harry Potter, con un incasso superiore del 23%.

Soldi freschi, che a detta di Deadline potrebbero convincere la Legendary Pictures ad andare avanti sulla strada del ‘franchise’, sempre ipotizzata da Travis Beacham, autore dello script, e Guillermo Del Toro, pronto a tornare a bordo dei suoi robottoni per salvare il Pianeta. Box office di Cina e Giappone permettendo…