Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

RAI – Mondiali Ginnastica in tv: ecco com’è andata la trattativa!

Come ben sappiamo, i Mondiali di ginnastica (artistica e ritmica) non si vedranno sulla televisione italiana per i prossimi tre anni (salvo miracoli nei prossimi mesi): clicca qui per saperne di più.

Ieri abbiamo analizzato che danni comporterebbe al movimento il fatto di non avere le dirette dei massimi eventi sportivi. Clicca qui per leggere l’articolo.

 

Nella serata di ieri è arrivato un nuovo comunicato della Federginnastica con cui si ricostruisce ancora più da vicino la vicenda.

Integro con alcune suggestioni personali per provare a dare un quadro più completo di una situazione davvero paradossale.

 

Partiamo con lo spiegare cosa si deve fare per acquistare dei diritti che consentano di trasmettere (in diretta, in differita, in sintesi: ci sono diverse forme di contratto) un determinato evento sportivo (ma è un discorso che vale anche per qualsiasi prodotto) in televisione.

Un network/canale/emittente avanza una proposta economica all’organizzatore dell’evento: in alcuni casi ci sono delle tariffe ben precise che l’organizzatore richiede, in altre si valutano le offerte che man mano arrivano sul tavolo. Queste ultime possono essere accettate o rifiutate, a seconda che rispettino o meno i parametri scelti proprio dall’organizzatore.

 

In questo caso l’organizzatore è la Federazione Internazionale di Ginnastica (FIG) e l’offerente/acquirente è la RAI – Radiotelevisione Italiana, la tv pubblica del Bel Paese. Viale Mazzini avanza un’offerta economica (la cui entità non è ancora stata resa nota, e ci chiediamo il perché visto che sono soldi pubblici…) alla massima istituzione dello sport in questione.

Questa proceduta veniva fatta con una mail formale il 7 novembre 2012. Molto bene, procedura corretta visto che a fine anno sarebbero scaduti i diritti per il quadriennio olimpico 2009-2012. Si doveva dunque procedere alla rinegoziazione del contratto e alla successiva acquisizione per il periodo 2013-2016 (quello che porta ai Giochi di Rio de Janeiro):

 

A quanto dice la RAI, la Federazione Internazionale non ha risposto alla mail fino al 7 agosto 2013, cioè nove mesi esatti dopo l’invio della lettera! Praticamente un parto.

Dato per certo che l’organizzatore può prendersi tutto il periodo che vuole per accettare o meno un’offerta, stava al network televisivo ri-farsi avanti in tutto quel periodo intercorso tra domanda e risposta. Cioè in nove mesi ci si è aggrappati a una sola mail, senza chiedere un sollecito? Nel comunicato di Viale Mazzini si legge di “ripetuti tentativi di contattare la Federazione Internazionale, quest’ultima non ha mai dato riscontro se non in data 7 agosto 2013”.

Cioè a Losanna (Svizzera, sede della FIG) i telefoni squillavano a vuoto, le e-mail non venivano aperte e le lettere cartacee venivano smarrite… Si sta facendo dell’ironia e del riso amaro. Ma senza voler diffamare nessuno: la situazione è molto strana ed è difficile negarlo.

 

Step successivo. Il 24 luglio, in diretta su RaiSport, direttamente dal Salone d’Onore del Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano, che citiamo ma che è totalmente estraneo alla vicenda coma lo è la nostra FGI) veniva presentato l’Agosto Azzurro, un mese con sette Mondiali in cui l’Italia sarebbe stata grande protagonista: scherma (a inizio mese, secondi nel medagliere), atletica leggera (appena terminati, una medaglia d’argento per l’Italia), canottaggio, canoa e pentathlon (tutti in calendario nei prossimi giorni), judo (a fine mese) e appunto ginnastica ritmica (28 agosto – 1° settembre).

Proprio questa rassegna iridata aveva avuto grande spazio in quell’occasione e alla manifestazione erano pure presenti le Farfalle di Emanuela Maccarani che, pur se rinnovate, dovranno difendere tre titoli mondiali in quel di Kiev. Si dava dunque per scontato che l’evento venisse trasmesso in diretta dalla Rai. Anche, soprattutto, per un semplice motivo: in quel salone c’era anche il Presidente Agabio e nessuno si è preso cura di informarlo della situazione di stallo della trattativa per i diritti.

 

Passo successivo. La RAI ha precisato che non è tenuta a informare la nostra Federazione sulle eventuali trattative. Burocraticamente accettiamo questo punto, ma i fitti rapporti di collaborazione tra il network e la FGI dovrebbero lasciar presagire a una “informazione di cortesia”. E precisiamo che la FGI non si è mai intromessa negli affari Rai, anche perché si confidava con grande tranquillità nella messa in onda dei due eventi (in ballo c’è anche il Mondiale di artistica, visto che è un pacchetto unico come già detto) in quanto è da decenni che la Rai li trasmette.

 

Penultimo passaggio. L’ufficio stampa della Federginnastica chiama l’ufficio palinsesto della RAI il 5 agosto 2013 per sapere come verranno mandati in onda i Mondiali di ritmica. E lì ci si trova la sorpresa: “non abbiamo ricevuto risposte da Losanna”.

Agabio viene subito informato e chiama Bruno Grandi, il Presidente della Federazione Internazionale sollecitando una risposta. Proprio quella negativa arrivata solo dopo due giorni (sic).

Quindi potrebbe pensare che il silenzio internazionale si riferisse a una tacita non accettazione dell’offerta? Molto probabile. E che poi sia arrivata una risposta da Losanna solo per pura cortesia nei confronti della Federginnastica.

 

Sistemare ora la situazione appare improbabile. A meno che la RAI non ritorni sui suoi passi, rialzi l’offerta, la porti a un livello adeguato agli standard Mondiali (USA, Russia, Giappone, Cina e Australia hanno sborsato cifre molto interessanti)… Fantascienza? Staremo a vedere nei prossimi giorni… Di certo ora siamo curiosi di sapere cosa risponderà la RAI all’e-mail del 7 agosto: sono già passate due settimane…

 

Postilla. La Federazione Internazionale di judo ha da tempo aperto un canale streaming su Youtube in cui si vedono tutte le competizioni (Olimpiazzurra lo ha proposto svariate volte con enormi successi in termini di audience). E il ritorno economico è stato molto buono per gli organizzatori. Il pubblico dell’arte marziale è vastissimo (come praticanti molto di più della ginnastica), ma un po’ più freddino quando si tratta di vedere le gare di “estranei”. L’esatto contrario di quanto accade con la ginnastica. Non potrebbe essere una buona scelta per la FIG adottare questo sistema? I soldi arrivano comunque, bacino di utenti più largo, maggior diffusione delle sport e si eviterebbero pure questi “pasticci”…

 

Postilla due (copio e incollo dal comunicato della nostra Federginnastica). “La FGI […] si  è messa al lavoro, anche durante la settimana di chiusura degli uffici, per cercare di risolvere il problema internazionale, che in teoria non la riguarderebbe. Tuttora si stanno studiando soluzioni alternative per coprire i Campionati del Mondo di Kiev su altre piattaforme. Speriamo di dare presto ai nostri appassionati buone notizie. Però è giusto che ognuno faccia il proprio mestiere e la Federazione non è un network televisivo. La Rai, che quando vuole il suo lavoro lo sa fare benissimo, faccia sapere ai tanti tifosi della Ginnastica – che non hanno altra voce se non quella della loro Federazione – cosa intende rispondere, adesso, all’e-mail della FIG del 7 agosto. In ballo ci sono i mondiali di Anversa di Artistica, maschile e femminile, e le rassegne iridate del 2014 e 2015. “I tempi tecnici”, stavolta, non mancano”.

 

Categorie
2013 Comic-Con San Diego Comicon Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Comic-Con 2013, Dexter: il panel d’addio. Michael C. Hall: “Tra 25 anni ci sarà una serie chiamata Harrison”

Durante la prima giornata del Comic-Con 2013 di San Diego si è tenuto il panel dedicato aDexter. Ad incontrare i fan della serie per l’ultima volta c’erano i protagonisti Michael C. Hall, Jennifer Carpenter, David Zayas e Desmond Harrington, i produttori esecutivi Sara Colleton, Scott Buck e Manny Coto, l’ex showrunner Clyde Phillips, e altri attori che hanno fatto la storia passata e recente della serie Showtime, come Julie Benz, Yvonne Strahovski, Lauren Vélez, Aimee Garcia e Erik King.

I presenti hanno evitato di rivelare qualsiasi dettaglio sulla fine della storia (l’ultimo episodio è stato girato la settimana scorsa), ma Michael C. Hall ha ironizzato:

Tra 25 anni ci sarà una nuova serie che si chiamerà Harrison. Dexter sarà morto e io interpreterò il ruolo di suo padre interiorizzato.

Il panel è stato una sorta di veglia funebre della serie, con un video d’addio (un mix di scene storiche e di saluti dei protagonisti), con gli attori che hanno spiegato cosa ha significato per loro lavorare in una produzione come Dexter e con la produttrice esecutiva Sara Collecton che ha parlato di elaborazione del lutto, riferendosi alla fine della serie:

Non credo che tutti quelli che ci lavorano abbiano ancora elaborato il lutto. Non credo che ci sia qualcuno tra noi che pensi che sia veramente finita: c’è una parte inconscia di noi che non accetterà che sia finita ancora per cinque o sei mesi; ci ritroveremo a bussare alla porta per chiedere perché non stiamo più lavorando a Dexter.

A sorpresa è stato proposto anche un video messaggio di John Lithgow: l’indimenticabile Trinity Killer della quarta stagione della serie ha detto di non aver mai recitato in una serie più bella di Dexter e scherzando ha aggiunto:

Vorrei poter essere lì con voi oggi, ma come sapete io sono morto. Non c’è giorno che qualcuno non mi riconosca come uno psicopatico e per questo devo ringraziare tutti voi.

L’apice dell’emozione c’è stata quando Jennifer Carpenter si è rivolta al pubblico quasi in lacrime:

La cosa più autentica dello show è il nostro rapporto con voi spettatori. Vi meritate un lavoro fatto bene. Non è finita finché ci siete voi. E’ finito ora che ci siete voi.

Michael C. Hall ha aggiunto, rivolgendosi agli spettatori:

Così come voi avete aspettato in fila per noi e siete qua per noi, noi siamo qua per voi, siamo qua grazie a voi.

Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc

Split-screen confermato in Road Redemption

Road Redemption, che vuol essere l’erede di Road Rash, è ancora in via di sviluppo come ci ricorda il team creativo con un messaggio sul sito ufficiale che fa il punto sullo stato dei lavori.

Mentre si perfezionano tutte le caratteristiche base, è stato inserito il supporto al multiplayer in locale via split-screen per quattro giocatori sulla stessa TV, o monitor nel caso del PC. Sarà del tipo drop-in/drop-out che per chi è allergico all’inglese vuol dire “sempre disponibile” – attaccate un controller e giocate, tutto qua.

Restano da sistemare alcuni aspetti legati al funzionamento del multiplayer, come la differenza di “livelli” tra chi segue la carriera e chi entra i partita, la presenza o meno di un unico negozio per i potenziamenti e così via. Tutte questioni che verranno risolte ascoltando i suggerimenti del pubblico.

Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Ps4 Sony

“Funzionalità social” gratuite su PlayStation 4

Sony ha reso noti alcuni dei cambiamenti che riguarderanno PlayStation Plus al suo arrivo su PS4.

La console next-gen offrirà aggiornamenti automatici e “funzionalità social” non meglio precisate (chat cross-game?) senza ricorrere al servizio in abbonamento, diversamente da quanto accade oggi con PlayStation 3.

Senza abbonamento sarà inoltre possibile guardare la TV e accedere ai film, mentre un pagamento aggiuntivo potrebbe essere richiesto per l’utilizzo di Gaikai con i titoli di PS3 (funzionalità attiva dal prossimo anno).

PS Plus sarà richiesto per l’accesso al multiplayer online.

 

Categorie
2012 2013 Carolina Kostner Foto Mondo Notizie dal Mondo

Ice Gala 2013, Carolina Kostner ‘Befana’ per Italia 1

Salto triplo per Carolina Kostner nel palinsesto natalizio di Mediaset: dopo averla vista a Natale su Canale 5 con Opera on Ice, il 1° gennaio su Italia 1 per Capodanno on Ice la ritroviamo sulla rete giovane del Biscione anche alla Befana per l’Ice Gala 2013, ennesimo ‘evento sui pattini’ che fa tanto ’strenna’. Col suo sorriso da fatina e la sua grazia da principessa difficile definirla Befana, ma in fondo è proprio la Kostner il principale ‘regalo’ cheItalia 1 fa agli amanti del pattinaggio in tv per questa Epifania 2013. In realtà, quello che va in onda questo pomeriggio è l‘Ice Gala 2012, registrato lo scorso 29 dicembre al Palaonda di Bolzano. Vabbè, diciamo che Italia 1 ha tenuto in ghiacciaia la Kostner per offrirla nel dì di festa.

Durante le feste natalizie non manca mai nel menu un qualche appuntamento sul ghiaccio: quest’anno anche X Factor ha avuto una sua versione on Ice, ma la tradizione dei gala di pattinaggio è tutta di Mediaset, così come per la Rai le Feste sono sinonimo di Circo. A ciascuno il suo, dunque: e così mentre RaiTre rispolvera e riedita tutte le edizioni del Festival del Circo di Montecarlo (e affini), il Biscione si affida ai tanti eventi che vengono organizzati nei principali PalaGhiaccio (et similia) d’Italia per le sue strenne.

Inevitabile, quindi, un gala per la Befana, dopo quelli di Natale e Capodanno. E anche in questo terzo evento, la stella è Carolina Kostner: è lei, la campionessa del Mondo e per sette volte campionessa nazionale, la protagonista dell’Ice Gala 2012 (su Italia 1 promosso al 2013).

Con lei altre star del pattinaggio internazionale: sul ghiaccio di Bolzano, infatti, si sono esibiti il francese Brian Joubert (Campione del Mondo 2007 e Vice-Campione del Mondo nel 2006 e 2008, oltre ad essere stato Medaglia di Bronzo ai Mondiali del 2009 e 2010, quindi Campione Europeo 2004, 2007 e 2009, Vice Campione Europeo 2011 e 5 volte campione nazionale in Francia), la giapponese Fumi Suguri (Vice Campionessa del Mondo 2006 e Quarta alle Olimpiadi di Torino 2006, la connazionale Akiko Suzuki (Bronzo ai Mondiali 2012, 2 volte Vice-Campionessa nazionale in Giappone), l’americano Adam Rippon(Campione del Mondo Junior 2008 e 2009, Vice Campione Nazionale negli Stati Uniti 2012, il giapponese Tatsuki Machida (Vincitore del Grand Prix Cup of China 2012, Medaglia di bronzo al Grand Prix Skate America 2012). E ancora la coppia Fiona Zaldua & Dimitry Sukhanov (GBR/RUS), la russa Marina Karamysheva, il tedesco Peter Liebers (3 volte campione nazionale in Germania 2009, 2011 e 2012). Non poteva mancare quindi la nostraValentina Marchei (Campionessa Italiana 2004, 2008, 2010 e 2012, ottava ai Mondiali 2012), mentre il ruolo di mascotte va a Daniel Grassl, 10 anni, pattinatore della società Ice Club Merano.

Il parterre, dunque, è vario, la musica resta un elemento sostanziale per le esibizioni dei pattinatori, mentre il commento resta nelle solide mani di Lucia Blini e alla cinque volte campionessa italiana di pattinaggio Silvia Fontana, un’istituzione nel pattinaggio italiano, fuori e dentro la tv.

Mi sa che è l’ultima chance per i galà di pattinaggio sulle generaliste, poi se ne riparlerà probabilmente a Dicembre 2013. Buon divertimento.

 

Categorie
Computer Database Mondo Oggetti Panorama Parlare con Kratos Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Kratos e a Pandora come accendere la tv in sala da pranzo

Kratos aveva finito di mettere a posto la roba nel suo grande armadio e Pandora aveva fatto lo stesso e io dissi a loro – potete venire un attimo in sala da pranzo cosi vi faccio vedere come accendere la tv , dopo pochi minuti Kratos e Pandora arrivarono in sala da pranzo , io allora andai vicino alla tv e dissi a loro – venite qui dove sto io , loro videro che dietro la tv c’ era un pulsante e io dissi a loro – se volte accendere o spegnere la tv bisogna premere quel pulsante .

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Pandora Pandora Black Rifugio dell' Infinito

Spiego a Pandora l’ elettricità

250px-AidenRender

Pandora era proprio stanca morta visto che era da secoli che non dormiva e aveva paura di dormire perchè pensava che poteva vedere li dentro Zeus che prendeva la Spada dell’ Olimpo e ficcargliela dentro una spalla o dentro un altra e tutto per incolpare lei di aver aperto il vaso e aver fatto diventare gli dei meschini , crudeli e senza nessuna pietà . Una volta sveglia io le feci bere un pò di acqua fresca e poi mentre lei si alzava con calma dal letto io ero li e stavo cercando un modo per spiegare a Pandora in modo facile e comprensibile l’ elettricità . Cioè questa grande forza che ha dato inizio a una grande sviluppo di oggetti elettronici e tecnologie . Pandora era li vicino a me e mentre stava li sul letto e faceva dondolare le sue gambe – vedi l’ elettricità è una forza che ha dato inizio alla tv , all radio e un sacco di oggetti che hanno permesso a noi tutti di creare oggetti incredibili e cosi noi possiamo rendere questo nuovo mondo un posto bellissimo e pieno di cose incredibili . Pandora fermo le gambe e non vedeva l’ ora di vederla questa elettricità che permetteva tutto questo – vorrei vederla . Voglio proprio vederla dal vivo e non solo sentirla parlare . Sapevo che Pandora era una ragazzina e se le facevo vedere una cosa del genere poteva essere pericolosa – certo ma adesso no . E se te la faccio vedere tu farai come dico io . Vedi io non so tutto su di te . Pandora era li e non capiva cosa dicevo – cioè vuoi dirmi che io potrei avere dei poteri e quindi se la tocco mi potrebbe fare del male e invece se l’ ho potrei essere capace di fare del male a qualcuno . Pandora aveva capito quello che volevo dire – va bene farò come dici tu ma io la voglio vedere con i miei occhi e non solo a voce .

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Pandora Pandora Black Rifugio dell' Infinito Tecnologie

Pandora osserva la tv

250px-AidenRender

Pandora aveva visto la mia scrivania e l’ aveva trovata molto bene e ne voleva una uguale per metterci le sue cose . Aveva osservata la scrivania quando era sulla sedia . Si giro e vide questo schermo nero molto grande e non sapeva cosa era – cosa è questo schermo nero ? . Io mi misi seduto sul letto e vidi quello che vedeva Pandora – allora quella è la tv . Vedi nel mondo sono cambiate un sacco di cose . Una tra queste è la tv . Grazie a questa invenzione noi tutti possiamo vedere notizie , video musicale e altre cose . Pandora andò a vedere vicino la tv – in che modo funziona ? . Io ero li sul letto e vedevo cosa facevo Pandora – vedi utilizza una cosa molto importante e sarebbe a dire l’ elettricità elettrica . L’ elettricità è una cosa molto bella da vedere e serve a molte cose però è pericolosa . Ma se stai attento a come la utilizzi la puoi usare per fare del bene e del male . Tutto dipende da te . Se vuoi riposare un pò fallo pure e poi io ti spiego come funziona e come fa partire la tv e altre cose tecnologiche che ci sono in questo nuovo mondo . Pandora si mise sul letto che era vicino al mio ed era cosi carina mentre dormiva sembrava un piccolo angioletto .