Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Wiiu Xbox 360

Splinter Cell: Blacklist – immagini di lancio e video sulle caratteristiche della versione Wii U

A poco meno di una settimana dal lancio ufficiale di Splinter Cell: Blacklist, gli sviluppatori diUbisoft Toronto hanno deciso di accompagnare l’uscita dell’ultima avventura digitale di Sam Fisher con una ricca galleria multimediale dedicata al comparto singleplayer e alle missioni del modulo in rete.

Le immagini proposteci dal team di sviluppo di Jade Raimond ci offrono una veloce infarinatura sui principali aspetti grafici, artistici, narrativi e ludici che contraddistingueranno questo titolo tanto nelle operazioni da effettuare in singolo o in cooperativa nei panni degli agenti di Fourth Echelon quanto nelle sfide congegnate con l’inedita modalità competitiva “Spie contro Mercenari”.

Nonostante le riserve nutrite da tutti coloro che mal hanno digerito le capriole narrative compiute dagli autori canadesi per incastrare la trama di Blacklist nella cronologia post-Conviction della serie, la maggior parte dei redattori della stampa videoludica internazionale sono concordi nel giudicare questo titolo come uno dei migliori capitoli (se non il migliore in assoluto) della fortunata serie action/stealth di Tom Clancy.

Rimandando ogni commento o analisi ulteriore alla recensione che pubblicheremo nei prossimi giorni, ricordiamo a chi ci segue e a tutti gli interessati che Splinter Cell: Blacklist è previsto in uscita per il 22 agosto su PC, PS3, Xbox 360 e Wii U, ed è proprio a quest’ultima versione che è dedicato il filmato che gli Ubi hanno deciso di confezionare per illustrare le caratteristiche e le peculiarità specifiche della versione da destinare all’utenza della console ammiraglia di casa Nintendo.

 

Categorie
2013 Assassin's Creed 4 Assassino Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Wiiu Xbox 360 Xbox One

Ubisoft ha in mente il finale di Assassin’s Creed

Ubisoft ha rivelato di avere già delle idee per l’eventuale fine della saga di Assassin’s Creed.

Ashraf Ismail, game director di Assassin’s Creed 4: Black Flag ha spiegato a Eurogamer che i direttori della serie sanno, anche se approssimativamente, come si concluderà la saga.

“Abbiamo molteplici team di sviluppo e in cima a questi il team che gestisce la serie, a cui appartengono gli autori e i designer che si occupano dello svolgimento dell’intera saga”, ha spiegato Ismail. “C’è una trama principale ben delineata, e ogni episodio ha il suo posto ben preciso all’interno di essa”.

“Abbiamo un’idea di quale sia la fine, ma ovviamente produciamo un episodio all’anno come ha detto Yves Guillemot. A seconda dell’ambientazione e di ciò che vogliono i fan abbiamo spazio di manovra all’interno della trama principale, ma come ho detto c’è una fine”.

Uno dei vantaggi di avere più giochi in sviluppo allo stesso tempo è la condivisione di note e l’inclusione di accenni a episodi futuri della serie.

“Ora possiamo accennare a qualcosa molto prima che ciò venga mostrato”, ha proseguito Ismail. “Per esempio in AC4 abbiamo Edward, le cui radici sono state mostrate in AC3. Ma c’è molto di più nel nostro gioco che suggerisce possibilità future”.

Nonostante gli studi di Ubisoft abbiano almeno due anni per ogni nuovo capitolo, ci sono sempre dei contenuti che vengono rinviati.

L’abbordaggio ad esempio è stato ridotto a un intermezzo in AC3, nonostante all’inizio fosse stato previsto come un evento in tempo reale. Il team di AC4 è riuscito a implementare la sezione come si voleva in Black Flag, ma ha dovuto rinunciare ad altre cose.

“Il taglio più grande che abbiamo fatto, per cui abbiamo lavorato molto senza però riuscire ad arrivare a risultati accettabili, è stato il multiplayer per le battaglie navali”, spiega Ismail.

“Avevamo dei prototipi eccezionali, ma far funzionare tutto e bilanciare il sistema in multiplayer… semplicemente non ce l’abbiamo fatta per quest’episodio”.

Per quanto riguarda il prossimo Assassin’s Creed è già noto che uno degli studi principali al lavoro sul progetto è Ubisoft Toronto, diretto da Jade Raymond, co-creatrice della serie.