Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Universiadi 2013: che finali di specialità!

Giornata dedicata alle finali di specialità alle Universiadi 2013. A Kazan, Mustafina brilla ancora, anche se non al 100%: conquista le solite amate parallele con un eccellente 6.3 di D Score, poi prende un comunque buon argento alla trave ma manca al corpo libero.

Al quadrato magico sbaglia di tutto, esce due volte di pedana e non presenta diverse difficoltà: addirittura ultima (12.875)! Non può ambire alla terza medaglia di giornata, la quarta dopo il titolo all-around di ieri. Al corpo libero, dunque, l’oro va a Kseniia Afanaseva come largamente previsto, nonostante un paio di gravi errori (penalità 0.40).

La nordcoreana Jong Un Hong esibisce due ottimi volteggi per difficoltà e vince l’oro di specialità insieme proprio a Kseniia (a sorpresa e con ottime esecuzioni).

La trave è della cinese Zhang, non certamente una prima linea. Stecca la Dementeva, dopo una spettacolare qualifica.

 

Al maschile brillano i campioni olimpici: Zanetti agli anelli e Yang al volteggio. Kuksenkov, fresco del titolo generale, si prende il cavallo; Garibov le amate parallele. Stepko e Beliyavskiy vanno via senza ori!Paolo Principi, unico italiano in gara, chiude al settimo posto nella finale alla sbarra.

Dieci finali, solo Garibov e Afanaseva fanno doppietta.

 

Di seguito tutti i podi e i punteggi dettagliati:

VOLTEGGIO (femminile):

1.         Jong Un Hong (Corea del Nord)         15.125

2.         Kseniia Afanaseva (Russia)                15.125

3.         Maria Paseka (Russia)                        14.950

 

PARALLELE ASIMMETRICHE:

1.         Aliya Mustafina (Russia)                    15.200

2.         Tatiana Nabieva (Russia)                   14.525

3.         Lisa Hill (Germania)                          14.500

 

TRAVE:

1.         Yelinzi Zhang (Cina)                          15.150

2.         Aliya Mustafina (Russia)                    14.525

3.         Elisabeth Black (Canada)                   14.400

5.         Anna Dementeva (Russia)                 13.725

 

VOLTEGGIO (maschile):

1.         Hak Seon Yang (Corea del Sud)         15.787

2.         Denis Ablyazin (Russia)                     15.350

3.         Igor Radivilov (Ucraina)                    15.237

 

CORPO LIBERO (femminile):

1.         Kseniia Afanaseva (Russia)                14.350

2.         Elisabeth Black (Canada)                   13.750

3.         Elsa Garcia (Messico)                        13.750

 

CAVALLO CON MANIGLIE:

1.         Nikolai Kuksenkov (Russia)              15.050

2.         Daniel Corral (Messico)                      14.975

3.         Oleg Stepko (Ucraina)                       14.850

 

CORPO LIBERO (maschile):

1.         Ryohei Kato (Giappone)                    15.450

2.         Fabian Hambuechen (Germania)       15.275

3.         David Belyavskiy (Russia)                 15.250

 

ANELLI:

1.         Arthur Zanetti (Brasile)                      15.875

2.         Denis Ablyazin (Russia)                     15.550

3.         Igor Radivilov (Ucraina)                     15.525

 

PARALLELE PARI:

1.         Emin Garibov (Russia)                      15.875

2.         David Belyavskiy (Russia)                 15.625

3.         Oleg Verniaiev (Ucraina)                   15.575

 

SBARRA:

1.          Emin Garibov (Russia)                   16.025

2.          Yusuke Tanake (Giappone)           15.550

3.          Ryohei Kato (Giappone)                15.275

7.          Paolo Principi (Italia)                     14.575

 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Universiadi 2013: le qualificate alle finali

Ieri a Kazan, una favolosa Russia vinceva il concorso a squadre alle Universiadi 2013, la rassegna dedicata ai giovani sportivi universitari. La prova valeva anche come qualifica alle finali individuali in programma domani (all-around) e mercoledì (specialità).

Ecco tutte le qualificate con i rispettivi punteggi.

 

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE:

1.         Aliya Mustafina (Russia)        58.900

2.         Kseniia Afanaseva (Russia)    56.550

3.         Elsa Garcia (Messico)             55.250

4.         Elisabeth Black (Canada)       55.200

5.         Yu Minobe (Giappone)          55.150

6.         Kim Bui (Germania)               54.800

7.         Mizuho Nagai (Giappone)      54.600

8.         Lisa Hill (Germania)               54.000

9.         Hannah Whelan (Gran Bretagna)       53.150

10.       Dorina Boczogo (Ungheria)    53.150

11.       Angelina Kysla (Ucraina)       52.700

12.       Seon Hi Heo (Corea Sud)       52.700

13.       Sin Hyang Pag (Corea Nord)  51.550

14.       Heem Lim (Singapore)           51.450

15.       Yelinzi Zhang (Cina)              51.400

16.       Jana Sikulova (Rep. Ceca)      51.050

17.       Yong Mi Kang (Corea Nord)  50.650

18.       Karla Salazar (Messico)          50.500

19.       Ida Laisi (Finlandia)               49.750

20.       Charlotte Lindsley (Gran Bretagna)   49.750

21.       Annika Urvikko (Finlandia)   48.800

22.       Mackenzie Itcush (Canada)    48.700

23.       Carmen Horvat (Slovenia)      48.250

24.       Han Mai Liu (Taipei)              47.850

La russa Tatiana Nabieva (terza, 56.050), la giapponese Sakura Noda (nona, 54.250), le tedesche Pia Tolle (quindicesima, 51.800) e Annabelle Hoelzer (24esima, 49.600), la messicana Marisela Cantu (25esima, 49.100) non potranno partecipare alla finale per la regola dei passaporti.

 

VOLTEGGIO:

1.         Maria Paseka (Russia)             14.800 (media: 15.100 e 14.500)

2.         Elisabeth Black (Canada)       14.650 (media: 14.850 e 14.450)

3.         Jong Hong (Corea Nord)        14.550 (media: 15.050 e 14.050)

4.         Kseniia Afanaseva (Russia)    14.500 (media: 15.000 e 14.000)

5.         Alexa Moreno (Messico)         14.500 (media: 15.000 e 14.000)

6.         Un Ha Ri (Corea Nord)            14.250 (media: 14.700 e 13.800)

7.         Teja Belak (Slovenia)               14.150 (media: 14.000 e 14.300)

8.         Elsa Garcia (Messico)              14.025 (media: 14.300 e 13.750)

La russa Tatiaba Nabieva è sesta (14.375, media: 14.850 e 13.800) ma non parteciperà alla finale per la regola dei passaporti.

 

PARALLELE ASIMMETRICHE:

1.         Aliya Mustafina (Russia)        15.000

2.         Tatiana Nabieva (Russia)       14.400

3.         Lisa Hill (Germania)               14.100

4.         Yu Minobe (Giappone)           14.050

5.         Kim Bui (Germania)               14.050

6.         Elsa Garcia (Messico)             13.600

7.         Seon Mi Heo (Giappone)        13.550

8.         Yong Kang (Corea Nord)        13.500

La russa Anna Dementyeva si è classificata terza (14.250) ma è esclusa dalla finale per la regola dei passaporti.

 

TRAVE:

1.         Anna Dementyeva (Russia)    15.300

2.         Aliya Mustafina (Russia)        15.200

3.         Yu Minobe (Giappone)          14.350

4.         Sakura Noda (Giappone)        14.000

5.         Sin Pak (Corea del Nord)       13.900

6.         Elisabeth Black (Canada)       13.850

7.         Pia Tolle (Germania)              13.800

8.         Yelinzi Zhang (Cina)              13.700

La russa Kseniia Afanaseva è quarta (14.250) ma non parteciperà alla finale per la regola dei passaporti.

 

CORPO LIBERO:

1.         Kseniia Afanaseva (Russia)    14.750

2.         Elsa Garcia (Messico)             14.300

3.         Danusia Francis (Gran Bretagna)       13.750

4.         Aliya Mustafina (Russia)        13.750

5.         Kim Bui (Germania)               13.700

6.         Elisabeth Black (Canada)       13.600

7.         Yu Minobe (Giappone)          13.600

8.         Sakura Noda (Giappone)        13.550

8.         Angelina Kysla (Ucraina)       13.550

 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Universiadi -4: il programma. Dove vedere le gare?

Ieri abbiamo presentato le Universiadi, la competizione multi sportiva che inizierà sabato 6 luglio. Vi abbiamo spiegato cosa siano, come si sviluppa la competizione e vi abbiamo nominato le grandi ginnaste che vi parteciperanno (cliccate qui per leggere l’articolo).

Oggi vi regaliamo il programma dettagliato della ginnastica artistica. Gli orari sono italiani, ricordandovi che a Kazan (Russia) sono due ore avanti a noi. Le gare saranno visibili su Eurosport (canali 211 e 212 della piattaforma Sky), ma dovrebbero essere trasmette anche in streaming sul canale Youtube a questo link. http://www.youtube.com/watch?v=X6L897FkwN8

 

DOMENICA 7 LUGLIO:

12.00   Concorso a squadre femminile – Prima Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

13.30   Concorso a squadre femminile – Seconda Suddivisione (valido come qualifica individuale)

16.00   Concorso a squadre femminile – Terza Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

17.30   Concorso a squadre femminile – Quarta Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

 

LUNEDÌ 8 LUGLIO:

08.00   Concorso a squadre maschile – Prima Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

09.40   Concorso a squadre maschile – Seconda Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

13.00   Concorso a squadre maschile – Terza Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

14.40   Concorso a squadre maschile – Quarta Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

16.20   Concorso a squadre maschile – Quinta Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

 

MARTEDÌ 9 LUGLIO:

13.00   Finale concorso generale individuale (femminile)

17.00   Finale concorso generale individuale (maschile)

 

MERCOLEDÌ 10 LUGLIO:

13.30   Finale parallele asimmetriche

13.30   Finale corpo libero (maschile)

13.30   Finale cavallo con maniglie

13.30   Finale volteggio (femminile)

13.30   Finale anelli

17.00   Finale volteggio (maschile)

17.00   Finale parallele pari

17.00   Finale sbarra

17.00   Finale trave

17.00   Finale corpo libero (femminile)

 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Universiadi 2013: i ragazzi convocati per Kazan

Sabato a Kazan (Russia) inizieranno le Universiadi, la grande competizione multisport riservata ai ragazzi/e tra i 17 e i 28 anni regolarmente iscritti a un corso di Laurea.

Il programma della ginnastica artistica inizierà domenica 7 luglio. L‘Italia non manderà rappresentanti al femminile, ma ha deciso che ci saranno tre uomini a rappresentare il nostro Paese. Questi i nostri convocati, tutte e tre reduci dai Giochi del Mediterraneo.

Ludovico Edalli,

Paolo Ottavi,

Paolo Principi.

 

Qualificazioni lunedì 8 luglio, finale all-around martedì 9 luglio, specialità il giorno successivo.

 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, come eseguire un Produnova perfetto

Il Produnova al volteggio… Il salto più difficile al Mondo. L’incubo di tante ginnaste, quello provato da pochissime, quell’evoluzione pazzesca che il codice attuale premia con un vertiginoso 7.0 di D Score.

Un doppio salto avanti raccolto: si parte con la rincorsa, ci si mangia i 25 metri ad altissima velocità per avere parecchia potenza al momento della ribaltata in avanti, di posare entrambe le mani sulla tavola, prima di volare il più in alto possibile e di e cercare di atterrare nel miglior modo possibile, contando che quando si è in aria si può anche perdere l’orientamento con tutti quei “giri”.

 

Solo una ginnasta è riuscito a svolgerlo perfettamente. Ovviamente Elena Produnova, la russa che lo ha inventato. Lo ha esibito alle Universiadi del 1999 (a proposito, mancano solo dieci giorni alla nuova edizione della competizione) e lo potete vedere cliccando qui.

Magica e perfetta. I giudici la premiarono con un pazzesco 9.875 (ricordiamo che era ancora il tempo del 10 perfetto). Poi lo esibì di nuovo ai Mondiali dello stesso anno quando le venne ufficialmente riconosciuto.

 

Ecco così si esegue. Non come, invece, ha fatto l’egiziana Fadwa Mahmoud ai recenti Giochi del Mediterraneo. Un atterraggio praticamente di testa, con annessa capriola successiva sulla pedana, per poi rialzarsi quasi frastornata. Ci ha davvero fatto tremare tutti. Per fortuna tutto è finito bene ed ha anche vinto l’oro, ma il rischio di farsi davvero male è stato davvero moltissimo… Cliccate qui per vederlo.

E sì che lo aveva provato in buca ed arrivava nettamente in ritardo… Bisognava indubbiamente allenarsi ancora e perfezionarsi prima di presentarlo in gara…

 

La dominicana Yamilet Peña ci prova in competizioni ufficiali, sbaglia sempre ma quantomeno atterra con i glutei (cliccate qui per vedere). Stesso discorso per Yekaterina Tsvetkova all’ultima Voronin Cup.

 

Cliccate qui per vedere un bel montaggio ad opera di Ester Vicentelli che riassume tutto quello che abbiamo cercato di esprimere a parole. Ma mai nessuna sarà come Elena…