Angelica Wood parte 35

Nell’ Universo ci sono molti oggetti del tempo e un giorno Shadow Black mi chiamo dal telefonino e con calma e senza nessuna fretta mi chiese – Daniel mi serve la sfera del tempo . La Sfera del Tempo era in un mercatino nell’ Universing sulla settimana strada , nessuna l’ aveva riconosciuta e nessuno sapeva come era arrivata li in quel mercatino . Io sapevo che era li visto che grazie a una visione che avevo da li a poco , con calma in camera avevo preso pennello e una tela vuota . Con calma vidi che li c’ era la sfera del tempo e lo capì anche ad alcune visioni una volta toccato quella sfera quando ero la . Io ero curioso di sapere come mai serviva tale sfera a Shadow Black , ma se gli serviva questa cosa significa che era una cosa davvero molto importante e cosi mi mossi il più velocemente possibile . Mi vesti con il mio costume da Dominatore di Poteri e in quel momento arrivo anche Ada Knight e da dietro vide che io stavo prendendo il mio equipaggiamento . Ada mentre mi diede una delle mie 29 frecce – posso venire pure io con te ? . Ada me lo aveva detto con calma e poi si era messa davanti a me e non potevo perdere tempo nel prendere tale oggetto . Se lo prendeva la persona sbagliata poteva essere la fine di tutto . Nell’ Universing ci sono molte persone che farebbero di tutto per avere un oggetto importante come la sfera del tempo . Se uno capisse come funziona potrebbe cambiare eventi importanti e cosi cambiare i vari universi o i vari tempi . Ada Knight senza che nessuno lo sapesse fece un costume uguale al mio e si era fatta chiamare la Dominatrice di Poteri . Ada senza farsi vedere né da né dagli altri ma aveva fatto amicizia con ago e filo creando oggetti davvero molto utili e poi aveva fatto il suo costume . Io ero stato costretto a portarla con me visto che ogni passo che facevo e Ada si teletrasportava davanti a me e mi fermava e alla fine le dissi con calma e mentre mi tolsi il cappuccio dalla testa con calma e fare in modo che io la potessi vedere in volto e che Ada mi potesse vedere la mia espressione – Vieni con me e devi stare molto attenta .

Ada alla fine si mise il suo costume che era nero e dietro c’ era il simbolo della supernova ed era davvero molto bello . Anche se Ada lo aveva tenuto nascosto a tutti , io lo avevo scoperto e con passo lento e deciso e andai vicino a una cassa di metallo e la apri con calma e li c’ era un arco fatto con adamantio . Ada era venuta li vicino a me e mentre guardava quell’ arco in tutta la sua bellezza si stava chiedendo per chi era . Con calma lo diedi in mano a a lei , Ada era felice di sapere che io avevo pensato a lei e poi dopo andai dietro e feci una faretra e delle frecce con tale metallo e le diedi a lei .

Quando alla fine ce ne andammo e arrivammo li al mercatino nella strada numero sette ed eravamo li sul tetto che guardavamo il nostro obbiettivo . Ada era con me sul tetto e mi chiese mentre mi fissava per cercare di capire perché era cosi importate quell’oggetto – come mai il nostro obbiettivo e cosi importante e perché era cosi importante e che lo prendevamo prima noi degli altri ? . Io la guardai mentre stavo osservando sotto l’ oggetto che era ancora li nel mercatino e nessuno lo prendeva e poi mi rivolse a lei con un tono calmo e mentre gli indicavo l’ oggetto e lei poi lo vide con i suoi occhi – quello è uno degli oggetti del tempo , se uno lo prendesse potrebbe cambiare il tempo e farci qualcosa di malvagio ma se la prendiamo prima noi nessuna la potrai mai utilizzare e farci niente male . Ada sapeva che fare qualcosa al tempo era brutto e capì subito che significa se un uomo malvagio mettesse le mani su quell’oggetto .

Ada scese giù e io la seguivo e volevo vedere come agiva nel prendere l’ oggetto senza fari vedere da nessuno . Prima di scendere si era resa invisibile e con calma si era messa vicino al mercatino , ci volle un po’ visto che dovevamo aspettare che il mercante se ne andasse . Io per aiutare Ada nel suo tentativo di prendere l’oggetto inizia a dire al mercato attraverso messaggi telepatici cosa e lo feci addormentare e Ada prese l’ oggetto senza che nessuno la potesse vedere .

Dopo aver preso l’ oggetto andammo al Bar Moonlight Star e li su una sedia c’ era Shadow Black che mi stava aspettando . Shadow Black era da solo e il suo volto era coperto come il nostro , lo facevamo per essere al sicuro dai nostri nemici . Io mi avvicinai a lui che era su quella sedia . Ada e io ci sedemmo a due sedie che era accanto a Shadow Black . Ada aveva riconosciuto subito Shadow Black e mi chiese sotto voce e senza farsi sentire da nessuno apparte me – come mai dobbiamo dare la sfera del tempo a lui . Shadow Black aveva sentito quello che aveva detto Ada Knight sotto voce dopotutto lui aveva dei poteri incredibili – la devi dare a me perché ce l’ ho messa io su quel mercatino e ho fatto un incantesimo per fare in modo che nessuno la comprasse e cosi era al sicuro , ma adesso mi serve . Diedi la sfera del tempo a Shadow Black con estrema calma e senza farmi vedere da nessuno . 

Annunci

Angelica Wood parte 34

Shadow Black e Angelica Wood avevano deciso il piano e Shadow Black doveva fare almeno finta di aiutarla per poi darla nelle mani di Domino Harvey . Se Shadow Black avrebbe detto ad Angelica Wood che non poteva aiutarla a uccidere tale creatura allora Angelica Wood avrebbe perso ogni traccia di speranza che era nel suo cuore .

Shadow Black non dormiva bene da quando Settembre gli aveva fatto visita nel salotto e per non far sentire a lei cosa dicevano gli disse con calma e gentilezza – puoi andare un attimo in camera tua . Angelica all’ inizio lo fece ma poi fece una cosa che Shadow Black non si aspettava da una bella signorina come lei cioè origlio la loro conversazione .

Alcuni giorno dopo prima di fare colazione Angelica rivolse una parola a Shadow Black e aveva uno sguardo non molto bello ma uno sguardo di sfida tipo per dire “ mi vuoi dare in pasto ai Collezionisti “ . Angelica stava guardando Shadow Black con uno sguardo che non aveva mai fatto ed era pieno di tutto le emozioni cattive che aveva dentro di se e poi sbatte la mano sul tavolo e disse molto arrabbiata – cosi mi vuoi dare in mano ai Collezionisti e non ci vuoi nemmeno provare a lottare per me .

Shadow Black prese dalla tasca sinistra dei pantaloni uno degli oggetti del tempo cioè la sfera del tempo e la lancio a terra e il tempo si era bloccato e disse – infatti non mi arrendo ma voglio farti prendere da lei perché tu possa entrare li dall’ interno e cosi ucciderli dall’ interno grazie al Dominatore di Poteri .

Angelica Wood non capiva come mai non poteva dirlo quando il tempo stava scorrendo e disse in maniera più calma una vola sentite le parole di Shadow Black – quindi in tutto questo tempo hai escogitato un piano per fare in modo che io possa uccidere i Collezionisti dall’ interno .

Angelica Wood lo guardo un po’ storto e disse – mi puoi dire perché non me l’ hai detto prima , invece di farmi pensare che tu avessi finto di non volermi aiutare .

Shadow Black fece comparire li delle sedie e poi con calma si diresse verso Angelica Wood che era confusa e non aveva ancora ben capito come mai lui gli aveva potuto far credere questo e mettendo le sue mani forti sulle sue spalle – l’ ho fatto perché gli Osservatori mi vedono e quindi io ho dovuto fare cosi e adesso noi abbiamo questo piano segreto che solo io , te e Il Dominatore di Poteri sappiamo che c’ e e nessun ‘ altro .

Angelica era davvero molto arrabbiata ma alla fine si calmò e andò ad abbracciare Shadow Black sia per come aveva recitato e sia perché aveva creato un piano per aiutarla alla grande in questa brutta situazione in cui era . Shadow Black sapeva che gli Osservatori vedevano ogni sua mossa e quindi se creava un piano che secondo loro non ci doveva essere loro lo sapevano ma a lui aveva incontrato me nella zona chiamata Punto Zero Tempo e li iniziammo a creare il piano perfetto per salvare Angelica Wood e sconfiggere i Collezionisti . 

Foto del Governatore Robby

Molte persone che mi seguono si stanno chiedendo ma come è il governatore dell’ Universing  che ha deciso di mettere di far diventare una citta intera a una bambina e poi una ragazza adulta già all’ eta di 16 anni .Adesso ve la faccio vedere e guardate il suo volto . A un primo aspetto è una persona gentile e altruista ma se tu sei un mutaforme allora non sei proprio un amico per lui ma per lo più un mostro da uccidere . Quando ha scoperto che Angelica Wood è un mutaforme lui ha fatto di tutto per ucciderla .Il nome è Governatore Rober J. Fisher ma per gli amici Robby . Il Governatore voleva uccidere Angelica Wood per la conferenza stampa perchè ha ucciso dei ragazzi ma in verità non solo per quello ma anche perchè nel passato i suoi genitori sono stati uccisi da due mutaforme e per questo lui li odia a morte e quindi è per questo che vuole morta Angelica Wood .

Angelica Wood parte 32

Domino Harvey aveva trovato in molti posti l’ odore nauseabondo di Angelica Wood e ogni volta non capiva come mai Angelica non si trovava li . Domino era andata in molti posti e pure li aveva trovato il suo odore ma non il suo bersaglio e si stava chiedendo come mai e cosa stava sbagliando nel suo modo di cercare Angelica Wood , la puttanella che doveva dare ai Collezionisti . Domino Harvey prima di ridare la caccia ad Angelica Wood doveva andare da un tipo un rivenditore di armi per comprare un fucile che poteva abbattere un mostro molto forte .

Domino Harvey non voleva un fucile normale come tutti gli altri ma voleva un fucile tipo che poteva abbattere un elefante con quel fucile . Il danno che voleva alla puttanella era un proiettile nelle braccia se solo provava a fare una stupidaggine contro di lei mentre la teneva a tiro con il suo fucile puntato su di lei .

Un’ altra dote di Domino Harvey e che lei sa contrattare molto bene con le persone ma se la provi a fregare ti manda in una tomba vivo cioè in poche parole ti porta al cimitero e ti seppellisce vivo .

Armando Croce era uno dei rivenditore di fucili e aveva provato a fregare Domino Harvey con un fucile scarso e di bassa qualità davvero molto bassa . Domino aveva in mano il fucile con i suoi occhi blu dopo essere divenuta una Adrenalis vide subito che il fucile non era un buon fucile e grazie alla sua vista vide che nessuna delle sue armi erano buono e che lui teneva nascosto le armi buone per lui .

Domino da dietro le spalle prese un minigun e puntandolo nelle sue parti basse e con voce molto forte e davvero molto forte – Te lo giuro se in tre secondi non fai vedere le armi buone non solo a me ma anche a tutta questa gente ti faccio un buco li sotto che poi per andare in qualunque posto dovrai strisciare per terra e rantolare aiuto .

Armando inizio a sudare e poi butto le armi che erano dei falsi a terra e poi con calma e facendo molto attenzione a quello che faceva visto che aveva un fucile vicino alle sua parti basse e mise le armi buone e molto ben funzionanti e prima che Domino decise di togliere l’ arma da la sotto prese uno delle armi che lui aveva messo e inizio a vedere che era buone come lui aveva detto in maniera molto agitata.

Domino tolse l’ arma dalle sue parti basse e lo sbatte sui fucili ma in modo che non né cadesse nemmeno uno e poi gli sussurro nell’ orecchio – tu provaci di nuovo a fregare me o una di persona te lo giuro verro io ti picchio a sangue . Armando pensò che la situazione in cui si era messo era finita ma Domino aveva appena iniziato e poi prese una delle sue pistole e gli sparò a un piede con precisione millimetrica e poi disse – questo è aver provato a fregare una Adrenalis . Prima di andarsene prese il fucile che voleva senza pagare e Armando non poteva dire niente , una sola parola e quella sarebbe stata l’ultima che avrebbe detto .

Armando non pote dire niente contro di loro visto che secondo il Comando delle Adrenalis tutti i commercianti che provano a truffare una Adrenalis vengono buttate nello spazio senza tuta e senza niente . Secondo loro era il castigo perfetto per loro e se uno di loro provava a dire una cosa la punizione perfetta per loro era buttarlo in un buco nero oppure seppellirlo vivo . 

EOS 650D di Valentina Richardson

frontpage

La macchina fotografica di Valentina Richardson è una eos 650 d e lei l’ ha comprata con i suoi soldi . Ora vi spiego una volta che Valentina Richardson ha ottenuto questo nuovo aspetto da Volpe Rossa Umana lei è andata  a fare da runner alla Premium Rush Company e li ha incontrato un sacco di persone e sopratutto ha ottenuto un sacco di soldi facendo sempre più lavori . Valentina Richardson voleva una macchina fotografica perchè quando era nel mondo o da qualunque parte dovesse andare lei voleva fare una foto di quelle cose davvero molto belle e meravigliose che lei poteva vedere e sopratutto cosi lei poteva farle vedere sia a me , sia a Rebecca Russo e agli suoi amici . Io una volta comprata le ho messo la Lente Fumantrix e cosi lei ha potuto fare foto e io di questa particolare lente le ho spiegato tutto quello che c’ era da sapere .

Rebecca Russo chiede a Valentina Richardson come mai non riesce a fare foto

Rebecca Russo molto volte ha provato a fare foto di luoghi molto belli di Bright Falls e posti che potevano essere interessanti . Voleva fare delle foto per fare una buona prima impressione a chi voleva fare le foto ma non apparivano . Per tutto era impazzita perché le foto non apparivano e arrabbiata disse – perché le foto non vengono in queste maledetta macchina fotografica . Valentina vide che Rebecca era molto arrabbiata e andò in cucina dove Rebecca con calma e con molta pazienza si era messa a fare un book fotografico per poi farle vedere a Melissa Mcarthur e cosi diventare una fotografa nel suo giornale ma di non era uscita nemmeno una e questo dava molto collera a Rebecca . Valentina che vedeva Rebecca molto arrabbiata e le disse con calma – se ti calmi e mi spieghi la situazione ti posso aiutare ma se non ti calmi non posso fare niente . Rebecca ispiro e inizio a calmarsi piano piano e alla fine poi disse a Valentina con molta calma – Ho provato a fare foto di posti molto interessanti di Bright Falls e di posti molto belli ma poi quando ho visto le foto erano scomparse e adesso non ho niente .

Valentina si mise dietro a Rebecca e le mise la mano sulla sua spalla destra e poi si diresse verso la fotocamera di Rebecca e vide che mancava un pezzo molto importante per fare foto qui dentro e poi Valentina con molto dispiacere disse a Rebecca con calma e con la fotocamera in mano – senti qui manca un pezzo ? . Rebecca non capiva di cosa si stava riferendo Valentina , dove aveva comprato la fotocamera diceva che era completa e adesso Valentina mi dice che manca un pezzo che cavalo è questa storia , che è una pazzia . Alla fine un po’ scocciata disse a Valentina – mi puoi dire quale è il pezzo che manca alla mia macchina fotografica . Valentina aveva imparato molte cose in questo nuovo mondo e aveva imparato che per fare foto qui serviva una speciale lente e che la macchina fotografica di Rebecca non aveva e Valentina con molta educazione si mise seduta e disse – la tua macchina fotografica non ha la speciale lente fumantrix che ti permette di fare foto e per questo non sei riuscita a fare foto . Rebecca ancora non capiva cosa era questa lente fumantrix e cosi Valentina la guardo e disse – se mi aspetti qui te la vado a prendere e cosi te la faccio vedere .

Rebecca era ancora arrabbiata e Valentina andò a prendere la lente fumantrix che era sulla sua macchina fotografica , per farla vedere la tolse e la porta da Rebecca. Valentina la mise sul tavolo e pote vederla e disse – quindi se non ho questa particolare lente non posso fare niente . Una cosa che io avevo spiegato a Valentina e che la macchina fotografica doveva aver fatto le foto ma soltanto senza questa particolare lente non le leggeva e cosi decise di mettere la lente e le foto con calma si caricarono e Rebecca videro che c’ erano tutte quante .

Valentina e Rebecca alla fine si misero a guardare le foto che aveva fatto lei e Valentina che era molto curiosa chiese a Rebecca – perché hai fatto queste foto ? . Rebecca una volta visto le foto la sua rabbia era spenta e disse a Valentina che era molto curiosa – ho fatto le foto per avere un lavoro da fotografa . Valentina aveva visto le foto di Rebecca ed erano uno più bella dell’ altro e mentre le guardava – spero che tu lo ottenga un posto da fotografa . 

Angelica Wood parte 28

Shadow Black e Angelica Wood dovevano trovare un modo adeguato per sconfiggere Adrenalis Domino Harvey .Secondo loro ci doveva essere un modo per farla cadere in una trappola molto ben progettata e davvero molto ben fatta . Shadow Black aveva detto che dovevano pensare a un piano semplice e davvero molto ben progettato per liberarsi una volta per tutte di Domino Harvey che dava la caccia a Angelica Wood per i soldi che c’ erano sulla sua testa e cosi darla ai Collezionisti però lei non sapevano cosa volevano da quella mutaforme . Quando i Collezionisti avevano assoldato Domino Harvey come cacciatrice di taglie per dare la caccia ad Angelica Wood , loro non dissero a lei per quale motivo volevano quella puttanella .Domino quando era li nel palazzo dei Collezionisti e lei disse – non vi dovete preoccupare tra alcuni questa puttanella sarà nelle vostre mani viva e vegeta, ci farò qualche piccolo graffio visto che ci vorrà molto per catturarla ma ve lo porto viva e vegeta .

I Collezionisti sapevano che Domino Harvey era la migliore nel suo campo e quindi non vedevano l’ ora di avere tra le mani Angelica Wood e poi fargli quello che volevano . Nessuno sapeva perché i Collezionisti volevano quella muta-forme viva e vegeta e non morta . Angelica Wood e Shadow Black dovevano pensare a un piano e dopo un sacco di tempo Angelica nella sua testa fece un piano davvero molto ben congenito e davvero molto utile in quella situazione . Angelica Wood in uno dei tanti momenti passati con Angelina aveva imparato una cosa davvero molto ben importante e davvero molto utile cioè recitare e grazie ad Angelina lei divenne molto brava e lo aveva imparato visto che lei quando doveva diventare Luca doveva recitare e se sbagliare poteva morire e per questo che Angelica aveva chiesto ad Angelina di imparare da lei come recitare visto che la sera Angelina se andava in teatro .

Angelina prima di andare li a teatro aveva detto ad Angelica di non muoversi e di dormire ma Angelica era davvero molto curiosa e voleva vedere come lei faceva bene a recitare . Uno di quei giorni Angelina scopri Angelica visto che aveva sentito dei rumori sugli spalti e poi disse ad alta voce , prese il microfono – Angelica ti è piaciuta la mia recitazione ? . Angelica usci fuori e arrivo sugli spalti e il produttore Geronimo guardò Angelica che aveva 14 anni e disse con voce molto gentile – vedo che qui abbiamo una giovane spettatrice . Geronimo si rivolse ad Angelica con voce molto gentile – ti è piaciuto lo spettacolo che hai visto .

Angelica aveva visto tutto lo spettacolo nell’ ombra e aveva fatto in modo che nessuno la potesse vedere e poi si rivolse a Geronimo – si è mi piaciuto moltissimo . Angelina è stata magnifica in questo spettacolo . Quando andarono nel dietro le quinte e Angelina guardò negli occhi Angelica e le disse – non ti avevo detto di non venire qui ? . Angelica guardo negli occhi Angelina mentre giocherellava con i suoi occhi – lo so che mi avevi detto questo ma volevo vederti e mi dispiace molto . Ma alla fine loro Angelina non era molto arrabbiata e disse – va bene non sono arrabbiata con te ma la prossima volta dovevi solo chiedermelo se volevi venire con me . Angelina era felice di sapere che Angelica lo aveva visto e quindi era davvero molto felice che lei l’ aveva vista fare tale cosa .