Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo

White Collar 5×04: anticipazioni,foto e video

Controlling Interest è il titolo della quarta puntata della quinta stagione della serie televisiva White Collar, che andrà in onda sul network americano USA Network e della quale vi proponiamo, subito dopo il salto, un breve riassunto, una galleria fotografica ed un video promozionale.

 

In questo episodio, Peter assegnerà a Neal un incarico sotto copertura e quest’ultimo si ritroverà quindi ad indagare nello studio di una psichiatra, che potrebbe utilizzare le sue capacità mediche e le sedute di psicoterapia con il secondo fine di manipolare i suoi ignari pazienti ed istigarli tramite il potente influsso da lei esercitato, a commettere delle rapine.

Se volete vedere il trailer di White Collar 5×04 : http://www.serietivu.com/white-collar-5×04-anticipazionifoto-e-video-188036.html

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo

White Collar 5×01: anticipazioni, foto e video

At What Price è il titolo del primo episodio della quinta stagione di White Collar, la serie TV di Usa Network interpretata dal bellissimo Matt Bomer (sempre più candidato a interpretare Christian Grey nell’adattamento cinematografico di 50 Sfumature di grigio) e da Tim DeKay si prepara a una nuova stagion. Per scoprire cosa succederà nel primo episodio della quinta stagione leggete dopo il salto. Troverete anche foto e video.

Peter (Tim DeKay) è accusato dell’omicidio del senatore Pratt e potrebbe essere condannato. Neal (Matt Bomer) tenta di ripulire il “nome” di Peter. Moozie (Will Carson) riesce a distruggere la cavigliera di Neil per aiutarlo a far scagionare Peter, ce la farà?

 

Categorie
Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv

Sigur Ros in Game of Thrones 4, Jean Smart ricorrente in Sirens, novità per Bones 9, Community 5, Hart of Dixie 3 e The Affair

Sigur Ros sempre più televisivi, dopo la comparsata nei Simpson l’anno scorso la band slandese ha ottenuto un ruolo nella quarta stagione di Game Of ThronesJón Þór “Jónsi” Birgisson, Georg Hólm e Orri Páll Dýrason, rivela EW.com, stanno girando le scene in questi giorni (in Croazia) ma i loro ruoli sono super-segreti; di certo, c’è cheDavid Benioff e Dan Weiss sono da tempo fan della band e che lo show HBO è sempre più ‘musicale’, dopo le apparizioni degli Snow Patrol e dei Coldplay.

Jean Smart sarà ricorrente nella comedy Sirens, serie Usa Network sceneggiata da Denis Leary e Bob Fisher (debutto previsto nel 2014) con protagonisti tre paramedici di Chicago – Johnny (Michael Mosley), Hank (Kevin Daniels) e Brian (Kevin Bigley) – ‘bamboccioni’ nella vita ma molto bravi sul lavoro; la Smart darà il volto alla mamma di Johnny, sposata ad un vigile del fuoco interpretato da Lenny Clarke.

Nella quinta stagione di Community ritroveremo John Oliver nel ruolo del professore di psicologia Ian Duncan; sconosciuta la storyline relativa al personaggio (apparso nel pilot e nelle prime due stagioni della comedy) ma si sa che lo vedremo in sei episodi; in Bones 9 apparirà invece David Hornsby, marito della protagonista e, per l’occasione, prete che sposerà Booth e Bones nell’episodio che si sta girando proprio in questi giorni, mentre nella terza stagione di Hart of Dixie vedremo Lauren Bittner nel ruolo di Vivian, cugina di Harley Wilkes, padre di Zoe.

Julia Goldani Telles è stata infine scritturata nel pilot drammatico di Showtime The Affair, che vede un cast mostruoso composto da Dominic West, Maura Tierney, Joshua Jackson e Ruth Wilson: la storia è quella di Noah (West), newwyorkese che passa le vacanze a Long Island e che comincia una storia con Allison (Wilson), proprietaria della locale pasticceria e sposata a Cole (Jackson), duro cowboy che gestisce un ranch; a sua volta Noah è sposato con Helen (Tierney), la fidanzatina del college e migliore amica che è letteralmente choccata dall’infedeltà del marito, con il quale ha anche dei figli (tra cui la Goldani Telles che interpreterà Whitney, la figlia più vecchia.

 

Categorie
Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv

Graceland 2, Usa Network rinnova il procedurale di Jeff Eastin per una seconda stagione

A poche ore dalla messa in onda del season finale, Usa Network comunica il destino diGraceland, nuovo drama di Jeff Eastin rinnovato per una seconda stagione da tredici episodi, in onda nel 2014.

Graceland (più dark della media dei prodotti del network), racconta la strana partnership tra una serie di agenti di diverse agenzie federali – FBI, DEA e Dogana – costretti a vivere insieme lavorando sotto copertura in una casa sulla spiaggia nel sud della California.

Lo show ottiene buoni ascolti soprattutto nel lungo periodo (il così detto live+7) ed ha una media di 4 milioni telespettatori, quasi la metà dei quali (1.8 milioni) nella fascia 18-49, dato migliore dell’estate; ecco la breve nota di Usa Network:

Jeff Eastin ci ha di nuovo fornito un grande successo, siamo lieti di essere la casa di uno dei prodotti più visti dell’estate e in grado di dire che farà parte per molto tempo del nostro palinsesto.

 

Categorie
2013 Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv

Le Serie TV in onda stasera: Martedì 13 agosto 2013

Tra i telefilm in onda stasera segnaliamo CSI: su Italia1 si conclude la dodicesima stagione della serie con l’episodio Buonanotte Gracie.

Sul digitale – Su Italia1 si conclude la dodicesima stagione di CSI (Dune e oscuritàCorruzione) e debutta la prima di Suits (Lei lo saLa scelta). Su Joi prosegue la sesta stagione di The Big Bang Theory (La riconfigurazione del ripostiglio). Su Raidue proseguono la prima stagione di Vegas (Da oggi in poi) e la settima di Supernatural (Riposseduto).

Sul satellite – Su Fox prosegue la terza stagione di Aiutami Hope (Lord of the Ring).

In USA – Su ABC Family prosegue la quarta stagione di Pretty Little Liars(The Mirror Has Three Faces). Su USA Network continua la terza stagione di Suits (Shadow of a Doubt).

 

Categorie
2013 Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

White Collar, il commento alla 4^ stagione

Più apprezzata per la valenza fisica del suo protagonista Matt BomerWhite Collar ha saputo conquistarsi una sua credibilità nel corso degli anni grazie alla simpatia degli script, all’alchimia degli interpreti e alla leggerezza delle storie che non cade mai nella farsa. E proprio sul rapporto tra i protagonisti si basa la 4^ stagione, in onda in questi giorni su Fox con gli ultimi episodi.

Neal Mozzie sono riusciti a fuggire da New York, nel finale della 3^ stagione, ma l’FBI li sta cercando. Peter, grazie ad Ellen, riesce ad inviare un messaggio a Neal e una volta individuato lo raggiunge a Capo Verde. Purtroppo parte lasciando dietro di sé una mappa con la posizione del nascondiglio cerchiata. Quando Collins, l’agente incaricato di trovare il truffatore, ottiene un mandato per perquisire casa sua, trova la mappa e prende il primo volo per Capo Verde dove comunica alla popolazione locale che c’è una taglia di 500 mila dollari sulla testa di Neal, senza menzionare se bisogna riportarlo vivo o morto.

Creato da Jeff Eastin – che scrive anche la première di stagione -, White Collar approfondisce le sue carte da crime drama ironico, venato di thriller, concentrandosi sul difficile rapporto tra un truffatore e ladro d’arte e un agente dell’FBI raccontando la loro amicizia quasi come un rapporto fallito da far ricominciare.

La fuga di Neal è il collante dell’intera stagione: la doppia caccia, con fini diversi, di Peter e Collins, e le conseguenze da pagare una volta tornati a New York seguono i 16 episodi della stagione che, soprattutto nella linea orizzontale, mostrano un incremento della suspense, a dimostrazione del maggior spessore narrativo che va acquisendo la serie. Ma è anche interessante notare la crescita, ben gestita dagli autori, del rapporto tra i 4 personaggi principale: il triangolo ironico tra Neal, Peter e Mozzie, soprattutto una sorta di dualismo tra il compagno di truffe e l’agente, la moglie e l’amante, i rimpianti e le opportunità, tra cui è impossibile scegliere. E quindi ancora più curioso il ruolo che acquista Elizabeth, interpretata da Tiffani Amber Thiessen della quale si vuole sfruttare il fascino del revival anni ’90, che diventa il poliziotto buono, l’aiutante di Peter, sempre più connotata come amica anziché moglie.

Oltre alle questioni di genere che possono venirne fuori, White Collar si dimostra passatempo di buona fattura che, al netto dei tipici semplicismi scientifici di ogni serie che voglia pasticciare con scienza e tecnologia, sa offrire buone trame e discreta scrittura, oltre che un gruppo di attori ormai calati nei ruoli come in paia di guanti fatti a mano, con predilezione per il Mozzie di Willie Garson, che non sbaglia mai un tono.