Categorie
2013 Cinema Film Fumetti Mondo Notizie Notizie dal Mondo Supercriminali supereroi Superpoteri

Man of Steel, Hans Zimmer risponde alle domande sulla soundtrack del film!

Hans Zimmer, dimostratosi disponibilissimo e molto aperto, ha subito fissato alcuni concetti chiave della sua personalissima visione del film e, paragonando la colonna sonora di Man of Steel a quella dei precedenti film di Batman, il compositore ha dichiarato che Superman deve portare “speranza”, mentre il Cavaliere Oscuro aveva bisogno di musiche che l’autore ha definito “ciniche”. Ma andiamo ad analizzare le parole di Zimmer che, nella lunga chiacchierata su Ask me Anything, si è lasciato andare ad alcune considerazioni molto interessanti…

Il “Zimmer-pensiero” su Man of Steel

Aiutato da Junkie XL nella produzione della score di Man of Steel, Zimmer dichiara subito che è stato molto difficile lavorare ripensando alla colonna sonora che John Williams realizzò per Superman del 1978…colonna sonora che, tra le altre cose, è valsa a Williams un Oscar. Zimmer dice che è stato molto difficile lavorare con “un’ombra” del genere, tanto che l’autore ha spesso procrastinato le registrazioni fino a quando non è riuscito a scrollarsi un po’ di dosso la pressione di un lavoro monumentale come quello di Williams. E, ricollegandoci a quanto detto sopra circa la differenza tra le colonne sonore della trilogia “nolaniana” di Batman e questo Man of Steel, riusciamo a capire perché Zimmer ha deciso di prendersi molto tempo per la realizzazione di questa soundtrack…

Ma ci sono dei punti di contatto tra la colonna sonora di Man of Steel e le score dei vari Batman: i Moog di Zimmer. Appassionato collezionista di sintetizzatori analogici, Zimmer ha deciso di usare i suoni prodotti da questi apparecchi anche in Man of Steel anche se, suppongo, stavolta i synth avranno un ruolo minore rispetto a quanto udito nella trilogia di Batman.

Zimmer: un lettore di fumetti!

Una cosa che non avrei mai pensato e che, devo dire, mi ha fatto davvero molto piacere è questa: Zimmer adora i fumetti, e in special modo Superman! Il compositore non fa mistero di questa sua passione ed anzi, parlando ancora una volta della colonna sonora di Man of Steel, Zimmer dichiara d’averci messo molta cura nella stesura della soundtrack proprio per non deludere il suo lato “nerd”. E devo dire la verità, non pensavo che un grande compositore come Hans Zimmer fosse così umile e disponibile…

Manca pochissimo alla prima italiana di Man of Steel e, sono sicuro, dopo aver letto le parole di Zimmer tutti presteremo molta attenzione alla colonna sonora di questo nuovo capitolo cinematografico delle avventure di Superman!

 

Categorie
2013 Cinema Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo The Lone Ranger

Johnny Depp dichiara: «La sfida più grande per The Lone Ranger? Cavalcare mantenendo l’equilibrio»

Uscirà il prossimo 3 luglio The Lone Ranger, ma ieri è stata una grande serata per il nuovo il film diretto da Gore Verbinski e prodotto da Jerry Bruckheimer che porterà Johnny Deep dal mare dei Caraibi agli immensi deserti del West. La Walt Disneyha infatti organizzato per la stampa e per un gruppo selezionato di fan una proiezione esclusiva, durante la quale sono stati mostrati 17 minuti inediti del film (leggi qui la nostra descrizione), seguiti dal nuovissimo e spettacolare trailer. Inoltre la serata si è chiusa in bellezza con la live chat in diretta mondiale da Los Angeles (dove si sta tenendo in questi giorni il CinemaCon), a cui hanno partecipato gli attori Johnny Depp, Armie Hammer, il regista Gore Verbinski e il produttore Jerry Bruckheimer, i quali hanno risposto a domande provenienti dai vari social network. Vi proponiamo qui sotto le dichiarazioni più importanti rilasciate nel corso della conferenza e alla fine potrete trovare il video che racchiude la live chat realizzata da Yahoo.

  • Alla domanda se questo set fosse stato il più pericoloso in cui abbia lavorato, Johnny Depp risponde: «Beh, ragazzi, io in passato ho lavorato con Michael Mann»;
  • Depp dichiara che lavorare con Verbinksi è sempre un piacere e una grande un’avventura e che considera il regista un grande “nonno”;
  • The Lone Ranger segna la quinta collaborazione tra Depp e Verbinski, dopo i tre film de I pirati dei Caraibi e il film d’animazione Rango;
  • La maggiore difficoltà per Johnny Depp? Muoversi a grande velocità sul suo cavallo e…. mantenere l’equilibrio!
  • Per Depp la cosa più importante era dare un qualcosa in più al personaggio di Tonto, in particolare mostrare che ha un fantastico senso dell’umorismo;
  • Il lato più importante del personaggio di Armie Hammer, secondo l’attore, è il suo innato senso della giustizia;
  •  Hammer ha dichiarato che nonostante ogni giorno lavorassero per 17/18 ore ne è valsa la pena, perchè il film è davvero fantastico;
  • Per tutto il cast e la troupe il primo pensiero è stato quello di rappresentare la comunità dei nativi americani in un modo positivo;
  • Jerry Bruckheimer ha affermato che questo film è stato davvero immenso, visto che hanno dovuto costruire i treni portandoli in 5 diversi stati e lavorando a temperature che andavano dagli zero gradi ai 40;
  • Quando è stato chiesto a Johnny Depp quale personaggio gli piacerebbe interpretare in futuro ha risposto Carol Channing, facendo esplodere la platea in una grande risata. Ha però poi dichiarato seriamente che gli piacerebbe raccontare la storia di Don Rickles;
  • Depp ha ammesso di avere anche dormito con il suo trucco bianco e nero che ogni giorno lo trasformava nell’indiano Tonto (ci volevano due ore di seduta di trucco per prepararlo), scherzando sul fatto che non poteva neanche andare al ristorante conciato in quel modo. E Armie Hammer ha aggiunto: «Profuma esattamente come appare»;

il video non posso aggiungerlo , se volete vederlo , andate http://movies.yahoo.com/video/lone-ranger-live-q-190000787.html