Categorie
Ada Knight Aqua Bright Falls Daniel Saintcall Pandora

Portale Interdimensionale su Besaid

 

Nell’ isola di Besaid tutto era a posto e la vita era come al solito e non solo qui ma anche in tutta Spira . La situazione non era nel caos ma da li a poco si sarebbe scatenato il panico visto che su Besaid sarebbe arrivato un Portale Interdimensionale e avrebbe portato il caos su tutta Spira visto che nessuno aveva visto una cosa del genere . Per tutti sarebbe stata una situazione molto nuova visto che in molti secoli anche dopo la caduta del mostro chiamato Sin . Il Portale non arrivo subito visto che prima inizio con delle raffiche di vento sempre di più forti visto che questo era davvero molto grande e poteva mutare anche il tempo . Poi in alto nel cielo c’ era il sole ma poi il sole fu coperto da nuvole nere come se stesse per piovere o per fare una burrasca di neve ma invece li sole stava per diventare nero visto che si stava per fare una eclisse di sole non mezza o un quarto ma totale . Nessuno sapeva come le persone avrebbero reagito a questa cosa visto che nessuno vedeva un fenomeno del genere da secoli . Tutto si stava preparando per fare delle nuvoli di colore blu accesso ma come il colore del mio T.A.R.D.I.S . Tutte le nuvole stavano per diventare blu visto che questo fenomeno non lo potevano aver mai visto . Era un evento che capita una volta ogni tanto e solo in casi molto particolari ed era un portale interdimensionale . Tutti non si preoccupavano di vedere una eclisse di sole ma tutti furono meravigliati e fino a quel momento non c’ era nessuna paura ma poi tutto si trasformo in paura quando le nuvole coprirono l’eclissi di sole che era in alto in cielo e tutti avevano alzato la testa per vederlo ed era una cosa magnifica . Poi tutte le nuvole diventarono blu e poi tutto inizio a girare ma non per fare un uragano e tutto videro questa cosa rotonda blu e li si iniziarono a preoccupare visto che nessuno sapeva cosa stava succedendo . Wakka decise di andare a parlare con Yuna attraverso una sfera che aveva lasciato li vicino alla sua capanna . Yuna era arrivata sul ponte della Celsius e andò dal genio che gli aveva comunicato che c’ era una trasmissione per lei . Una volta accesa vide che c’ era Wakka che aveva alzato la sfera e aveva fatto vedere il fenomeno li sopra . Il cuore di Yuna si fermo per un istante visto che aveva paura di quello che poteva succedere a loro . Andò verso Compagno , non diede nemmeno il tempo a Wakka di chiudere e disse a Compagno – andiamo subito a Besaid . Compagno vide Yuna e aveva una faccia sera e molto preoccupata e decise di andarci subito e vide il in alto che c’ era un portale . Shinra aveva visto quella cosa in alto prima di Yuna e dell’ intera squadra e lo aveva riconosciuto tale fenomeno e cosi si alzo dalla sedia e inizio a fare un discorso – Prima di andare li dovete ascoltarmi . Questa cosa è molto importante non solo per noi ma per Besaid . Tutti si girarono verso di lui e lo ascoltarono visto che lui sembrava saperne molto su tale fenomeno – Allora quello che vedete li sopra e un portale interdimensionale e per il momento non fa niente a Besaid e alle sue persone . Ma dobbiamo cercare di non far andare nessuna nave di la visto che per il momento e stabile ma tra trentacinque minuti diventa instabile e qualunque nave stia li vicino potrebbe cadere a terra e fare molti danni . Fratello decise di prendere il controllo e con Compagno fece in modo che la gente di Besaid fosse al sicuro ma nel farlo furono loro ad entrare dentro al portale . Si erano messi di lato al portale per non far passare nessuno ma alla fine furono colpiti da uno dei raggi del portale e per non fare del male a nessuno degli abitati di Besaid doverono entrare dentro il portale . Erano andati verso Bright Falls e stavano per cadere verso la città . Angela vide la nave e mi chiamo e mi fece accendere la televisione e vidi che una spaziale stava per cadere su dei palazzi e per questo fece venire me e Ada . Kratos mi guardo e disse – come procediamo , visto che sapeva che se cadeva faceva molti danni e io dissi a loro – per il momento voi cercate di aiutare le persone ad andarsene dalle varie zone e invece io e Ada cerchiamo di fermare la nave . Avevamo un piano e doveva funzionare visto che avevamo pochi momenti prima che la nave cadesse su delle persone .

 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Jack Norrington La Rosa Nera Sarah la Fenice Rossa

Addestramento con La Rosa Nera 4

La Rosa Nera nei giorni in cui ero stato sulla sua barca avevo visto che io non dormivo , non avevo dormito neanche un po’ , anche gli uomini della ciurma di Jack Norrington si stavano chiedendo come mai io non dormivo . La Rosa Nera si ricordò la chiacchierata fatta con la sua amica Sarah la Fenice Rossa , si ricordo quello che aveva detto che i miei genitori erano morti e tutto il mio pianeta . Io non dormivo non solo per quello , ma perché io e mia sorella Alyssa senza dire niente né a Sarah la Fenice Rossa e a nessuno noi tornammo sul nostro pianeta natale e li vedemmo tutto quello che avevo fatto i Distruttori al nostro pianeta e quello che non ci faceva dormire . Quando erano le nove di mattina la Rosa Nera nel bar fece un piccolo discorso della nostra missione futura , tutti volevano festeggiare per la nostra prossima avventura nel Mar del Nord . Tutti stavano bevendo tranne Jack Norrington , lui di nascosto stava avvertendo i Templari della nostra prossima missione . Mentre lui era li a dire a Templari delle false notizie , la Rosa Nera disse – siete pronti , oggi uccideremo la nostra talpa e cosi noi non saremo più intercettati e nessuno templare ci romperà le scatole con trappole o altro . Tutti alzarono i loro bicchieri e con forte voce – Siamo pronti , basta che ce lo dici e noi uccideremo la talpa dei Templari in ogni modo possibile . Gli uomini erano pronti a uccidere la talpa , non né potevano più di avere i Templari ovunque loro andassero , erano come se erano perseguitarti e questa cosa non gli piaceva per niente . Neanche piaceva tanto questa questione , essere perseguitarti dovunque vai , tra me e me pensavo che i Templari erano come degli Stalker , soltanto che questi erano Stalker che ci vogliono morti a ogni costo . La Rosa Nera un giorno venne nel luogo in cui io dormivo e disse – Senti vieni sul ponte della mia nave – io la segui e andai sul ponte della nave e io le chiesi – che c’ e Rosa Nera ? . Sarah la Fenice Rossa ha detto che o ti devo far allenare per far uscire la rabbia che è dentro di te – lei mi guarda e disse guardandomi negli occhi e io le dissi – so quello che ha detto Sarah la Fenice Rossa deve far uscire la rabbia dentro di me , ma non credo che ci riuscirò subito , questa è cosa difficile è molto pericolosa . La Rosa Nera mi guardò e disse – che vuoi dire pericolosa ? , io la guardai e le mi stava guardando in un modo strano tipo per dire “ cosa stai dicendo “ . Io con me avevo portato delle tele per dipingere e tutto quello che mi serviva per dipingere il futuro , andai a prendere il quadro che avevo fatto negli ultimi due giorni e glielo feci vedere . Li era dipinto un uomo che era uguale a me ma era diverso , cioè i suoi capelli erano rosso fuoco e molto lunghi , il capotto che indossavo da nero a rosso e tutto attorno a me c’ era un aurea rossa e poi i miei occhi da rosso a viola . Il quadro vedeva anche Jack Norrington che aveva ucciso una ragazzina e quello era la rottura che aveva spinto a tirare fuori tutta l’ ira che avevo dentro di me . Il luogo dove si svolgeva tale evento era l’ isola che conoscevo solo io o almeno cosi pensavo e li sarebbe accaduto tale evento . La Rosa Nera rimase stupefatta quando vide il quadro e disse – questo evento che deve succederà , sai quanto potrà avvenire ? , anche se io avevo dipinto il quadro non sapevo quando sarebbe avvenuto e lo dissi con molta spontaneità alla Rosa Nera – non lo so , potrebbe avvenire domani oppure potrebbe non avvenire mai . Poi le dissi – qualunque cosa succede devi chiamare subito senza neanche perdere un momento Sarah la Fenice Rossa , La Rosa Nera mi guardò e disse – come dovrei fare ? . Una cosa che Sarah la Fenice Rossa fa senza dire niente a nessuno è metterti un foglio particolare in una delle tue tasche , pure a me l’ ha fatto e quando le ho chiesto spiegazione , mi ha detto che questo era un modo per contattarla in caso di pericolo . Io mi avvicinai alla Rosa Nera e misi le mani nella tasca del suo giubbotto da capitano e quando io estrai dalla sua tasca destra un foglio ,lei mi guardò in modo stupefatta e mi disse – chi me l’ ha messo li dentro ? . Questo foglio te l’ ha messo Sarah la Fenice Rossa – e lei subito chiese – è quando me l’ ha messo , poi ci penso è capì il momento in cui gliel’ha messo il foglio . Poco prima di mettersi a parlare tra loro non solo del mio addestramento si abbracciarono e li lei velocemente gli mise il foglio della tasca sinistra del suo giubbotto rosso . Poi le spiegai come funziona , allora il questo foglio funziona in un modo particolare , La Rosa Nera non capiva bene e mi chiese una nuova spiegazione per capirlo bene – come funziona , se vuoi che io avviso Sarah la Fenice Rossa quando succederà quell’ evento è meglio se me spieghi meglio . Questo foglio non funziona come un normale foglio ma con il pensiero – prima che potessi dire qualunque cosa La Rosa Nera mi guardò e disse – basta che penso al messaggio e questo apparirà sul foglio e questo apparirà . Si ma devi anche pensare alla persona alla quale devi spedire tale messaggio , seno il messaggio potrebbe andare a chiunque . Ora che avevo spiegato alla Rosa Nera cosa fare durante l’ evento noi dovevamo dire ai suoi uomini dove dovevamo andare e la nostra missione . Come mai durante questo evento devo mandare questo messaggio a Sarah la Fenice Rossa – me lo disse con uno sguardo curioso , molto curioso . Durante questa trasformazione che si vede in questo quadro potrei perdere il controllo e se Sarah la Fenice Rossa non mi aiuta a fermare tale processo o mi ferma tu e i tuoi uomini potreste morire . Quindi appena perdo il controllo , subito devi chiamare Sarah la Fenice Rossa e lei ti aiuterà a fermarmi da fare una strage e uccidere te e i tuoi uomini in maniera molto brutta . Dopo andammo al bar a dire alla ciurma queste false informazioni , visto che li c’ era Jack Norringthon in prima fila , lui era pronto ad ascoltare le nostre informazioni . Dopo aver detto tutto sulla nostra prossima missione , Jack Norringthon scomparve dal bar e andò al bar dei Templari e come un cane ubbidiente disse ai Templari tutto sul nostro prossimo colpo . Mentre io e gli altri vedemmo che Jack Norringthon se ne era andato dal bar io dissi alla Rosa Nera – quando mi trasformerò e perderò totalmente il controllo non cercare di fermarmi , fa soltanto quello che ti ho detto cioè chiamare Sarah la Fenice Rossa con il foglio . Devi dire ai tuoi uomini state lontani da me e cercate di non fare nulla contro di me , scappate e basta . Dobbiamo abbandonare te e Sarah la Fenice Rossa sull’ isola e andarcene da li dopo che abbiamo ucciso la spia , io la guardai e dissi – mi dovete lasciare li con Sarah la Fenice , non dovete tornare indietro per nessuna motivazione e sopratutto non dovete girarvi indietro , quando perderò il controllo . Tutto sarà contro di voi , il mare e i venti diventeranno molto incrollabili e solo Sarah la Fenice Rossa o io stesso una volta ripreso il controllo della mia grande rabbia fermerò tutto quello che succede . La Rosa Nera mi guarda e dice – quindi qualunque cosa succeda li devo chiamare Sarah la Fenice Rossa e po tornare al più presto a Port Royal . Non posso farlo , tu mi hai aiutato a trovare la talpa per favore lasciati aiutare in questo momento brutto e pericoloso che ti aspetta . C’ e un modo per farti cambiare idea – lei mi guardò e disse – no non c’ e proprio nessun modo per farmi cambiare idea . Uno degli uomini della Rosa Nera cioè il suo braccio destro mi disse – Daniel , conosco benissimo la Rosa Nera una volta che ha deciso di fare una cosa non c’ e più nessun modo per farle cambiare idea . Oramai La Rosa Nera aveva deciso e né io né Sarah la Fenice Rossa le avrebbe fatta cambiare idea , oramai era deciso lei mi avrebbe aiutato e non si poteva discutere con lei .

 

Continua .