Curiosità su William Villengard

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Nel 50 secolo quando su Gynnex II era iniziata la Guerra contro i Cyberman tutti non sapevano cosa fare visto che erano i Cyberman e solo poche persone erano state scappate da loro e da non essere dei morti con degli auricolari dentro le orecchie e cosi non essere ai loro ordini . Chi non ce la faceva diventava un loro schiavo e tu eri solo un guscio vuoto in cui non c’ erano emozioni o ricordi ma solo un ordine dentro la mente e sarebbe “ Fare di tutto per far diventare il grande impero dei Cyberman ancora più grande e potente . Nessuno ci deve fermare nemmeno il Dottore “ . I Cyberman avevano questo scopo e non si sarebbero fermati davanti a nulla per ottenerlo . Altre persone che erano sopravvissute resistevano e cercavano un modo per uccidere i Cyberman e cosi far finire quella Guerra senza vittime . Molte persone non sapevano cosa fare ma una persona si e questa era William Villengard . Lui era il capo della famosa Fucina di Villengard e un giorno sapendo che ci sarebbe stata una grande guerra contro i Cyberman decise di fare tutto il possibile per salvare tutti e tutti . Decise di non essere più un normale uomo che dava armi da fuoco a mercenari o a persone che volevano usare le armi per vendetta . William decise di prendere le redini del suo destino e fare in modo che tutti lo potessero ricordare per aver dato una mano in una delle più grandi Guerre contro quella contro i terribili Cyberman . William Villengard con i suoi figli Max e Vulkanus costruirono armi per l’ esercito che si stava battendo li su Gynnex II . William aveva trovato un soldato di questa guerra e aveva detto a lui – fai venire i tuoi fratelli e sorelle soldati qui nella mia Fucina e io vi darò tutto quello che vi serve per vincere questa Guerra maledetta . William aveva accettato perché aveva visto i Cyberman in azione e sapeva che loro uccidevano tutti quanti pure bambini , ragazzini e ragazzine . Il soldato fece venire i suoi fratelli e sorelle li nella Fucina di Villengard e cosi li trovarono un riparo , un posto dove loro potevano creare dei piani e sopratutto un posto dove potevano trovare nuove armi e creare trappole per i Cyberman . Grazie alla Famiglia Villengard i soldati potevano far finire questa guerra senza altre morti o senza nessun altro soldato che sarebbe divenuto un Cyberman . William stava facendo quello perché per colpa di quella guerra aveva visto morire bambini , ragazzini e ragazzine . Lui dopo aver fatto vincere questa Guerra voleva abbandonare la costruzione delle armi . Voleva abbandonare la Fucina e darla a Max visto che sapeva che lui aveva quella scintilla che gli faceva capire quando era andato oltre e quando non andare oltre . Cioè riuscire a fermarsi e non costruire un arma che può uccidere tutti quanti . William Villengard voleva abbandonare la sua adorata fucina perché non ce la faceva più a vedere quella morte o le sue armi uccidere bambini , ragazzini e ragazzine . William voleva uscire di scena con un ultimo atto e sarebbe a dire aver dato una mano alle persone giuste .

Syern

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Syren è un pianeta che si trova nella grande galassia del serpente . Li ci sono stelle , pianeti , navi spaziali , asteroidi e molto alto . Sul pianeta Syern c’ e la grande famiglia Villengard . Syren è il settimo pianeta dentro quella grande galassia . Li ci abitano 380 persone e tutte hanno una casa grazie a William Villengard e ai suoi figli . Il pianeta è tutto quanto rosso ed è bellissimo . Li su questo pianeta sono nati e cresciuti i figli di William Villengard pure il figlio che nel futuro avrebbe distrutto la Fucina . Syern era un pianeta molto simile a un mondo fantastico . Li c’ erano animali e persone che cercavano di capire quali animali c’ erano li . Come si sarebbero evoluti , di cosa si nutrivano . Quali alberi c’ era e quali frutti aveva . Ma sopratutto erano li per assistere di persona alla prossima costruzione di una grande famiglia famosa in tutto lo spazio . Quelle persone erano studioso che erano li per vedere le cose con i loro occhi e non stare li fermi in un posto e leggere un libro . Cioè quelle persone volevano vedere le cose dal vivo cioè fare la storia e scriverla con la loro mano . La famiglia Villengard era felice di vedere persone che erano interessate alla loro storia e sopratutto alle loro costruzioni e cosi le lascio fare senza dire nulla . Ma uno dei figli tutto questo dava fastidio . Lui però non diceva nulla e faceva finta di niente .

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Dopo un po’ impari che il sole scotta, se ne prendi troppo. Perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima, invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori. E impari che puoi davvero sopportare, che sei davvero forte, e che vali davvero. E impari e impari e impari. Con ogni addio impari. (V. Shoffstall)

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: