Categorie
Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Xbox One

The Vanishing of Ethan Carter: ecco le prime immagini di gioco

Approfittando spudoratamente della vetrina mediatica concessagli dagli organizzatori del Tokyo Game Show, i ragazzi di The Astronauts hanno deciso di pubblicare le prime, evocative immagini di gioco di The Vanishing of Ethan Carter.

Il progetto che terrà a battesimo questo giovane team diretto da Adrian Chmielarz e formato da un nutrito gruppo di designer e di sviluppatori ex People Can Fly verterà attorno alla figura di Paul Prospero, un detective recatosi nella Red Creek Valley per indagare sulla scomparsa di Ethan Carter, un giovane ragazzo che, prima di svanire nel nulla, gli ha misteriosamente scritto una lettera in cui affermava di essere in grave pericolo.

Per risolvere l’enigma che si cela dietro alla scomparsa del povero Ethan e di diversi altri casi ancora aperti della valle, il detective impersonabile dagli utenti dovrà raccogliere le prove e capire quale direzione dare alle indagini servendosi della sua pluriennale esperienza e, soprattutto, di uno speciale “senso senso” che gli consente di ripercorrere gli eventi immediatamente precedenti la scomparsa o l’uccisione di una persona coinvolta nei casi affidatigli. Videoludicamente parlando, quindi, pur utilizzando la tipica visuale da FPS il titolo si focalizzerà sull’esplorazione e non presenterà nessuna sparatoria o scena di combattimento.

La data di lancio di The Vanishing of Ethan Carter non è stata ancora annunciata: è lo stesso Chmielarz, però, ad approfittare della pubblicazione di queste immagini per assicurarci che il titolo si trova già in una fase piuttosto avanzata di sviluppo e che, proprio per questo, sarà disponibile entro la prima metà del 2014 in esclusiva su PC ma con una buona probabilità di essere “trasportato” su PlayStation 4 e Xbox One qualora il progetto dovesse raggiungere il successo di pubblico e di critica (ma soprattutto di pubblico!) sperato dai The Astronauts.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Xbox One

The Crew: nuove immagini sulle auto

Di ritorno dalla GC 13 di Colonia, i rappresentanti di Ubisoft “rimangono in contatto” con la stampa di settore per pubblicare delle nuove immagini di The Crew, l’ambizioso gioco di guida a mondo aperto a cui stanno lavorando da più di due anni gli sviluppatori inglesi di Ubisoft Reflections e i loro esperti colleghi d’oltremanica degli studios francesi di Ivory Tower.

Protagoniste di questo succulento poker di scatti sono la BMW Z4, la MINI Cooper, la Shelby GT50 del 1967 e la sua reinterpretazione moderna del 2013, tutte parcheggiate all’interno dell’officina fittizia a cui gli utenti potranno accedere in qualsiasi momento della partita per apportare delle modifiche estetiche alla carrozzeria del proprio bolide e per occuparsi delle elaborazioni al motore e alle singole componenti meccaniche dell’auto selezionata. Il “garage magico” di The Crew approfitterà della superiore potenza computazionale garantita dalle piattaforme next-gen per offrirci una rappresentazione interattiva delle modifiche che apporteremo di volta in volta alla nostra vettura con una visuale esplosa della carrozzeria, del telaio e del motore.

Il modulo per le customizzazioni estetiche e le elaborazioni meccaniche sarà una tappa ricorrente del lungo pellegrinaggio virtuale che i giocatori dovranno compiere all’interno dell’immensa dimensione di gioco di The Crew, un vero e proprio microcosmo perennemente connesso alla rete, con 10.000 Km di strade percorribili e centinaia di sfide e di competizioni a cui partecipare tanto in singolo quanto in multi.

The Crew arriverà nella prima metà del 2014 su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Nell’attesa che gli Ubisoft Reflections fissino ufficialmente la data di lancio del loro prossimo, intrigante arcade racing dall’animo hippie, godiamoci le restanti immagini in galleria.

 

Categorie
2013 2014 E3 E3 2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Xbox One

Tom Clancy’s The Division: nuove informazioni da Ubisoft

Con ancora negli occhi le splendide scene di gioco di Tom Clancy’s The Division mostrateci da Ubisoft nel video di debutto proiettato sul maxischermo della conferenza E3 del colosso videoludico transalpino, riprendiamo ad aggiornarvi su questo avveniristico sparatutto online per console next-gen rimbalzandovi le dichiarazioni rilasciate ai colleghi di Joystiq da un rappresentante del team di sviluppo degli Ubisoft Massive.

Per soddisfare la sete di informazioni degli appassionati e per sedare i dubbi degli scettici che, presenti in fiera, non hanno avuto la possibilità di provare in anteprima il titolo, gli uomini di Ubi accorsi alla kermesse videoludica californiana hanno così snocciolato tutta una serie di dettagli riguardanti le dinamiche di gameplay e gli aspetti correlati alla natura online di un progetto che fonderà l’esperienza singleplayer e quella multiplayer in una sola, immensa dimensione di gioco.

  • Il gioco non proporrà classi predefinite ma permetterà all’utente di creare una classe personaggio tutta sua mediante la selezione di abilità ramificate e strutturate in modo tale da poter essere potenziate, anche in questo caso, in maniera completamente autonoma
  • Sin dal lancio il titolo potrà avvalersi delle funzionalità Smartglass di Xbox One e dell’omologa funzione di PlayStation 4: ci si potrà perciò connettere con un tablet per avere una visuale tattica della mappa di gioco e per interfacciarsi con un drone volante
  • Sempre tramite tablet sarà inoltre possibile pilotare ingame il drone e offrire supporto alla propria squadra per curare i compagni feriti, per taggare i nemici nascosti dietro a un riparo o per fornire una scansione tridimensionale dell’area comprensiva dell’ubicazione degli oggetti, delle munizioni e dei nemici stessi

  • Come ogni MMO, anche The Division non potrà essere giocato offline ma, nonostante questo, offrirà una robusta esperienza “in singolo” attraverso la proposizione, a cadenza giornaliera e settimanale, di missioni ad-hoc da poter affrontare sia da soli che in compagnia degli altri membri della propria squadra.
  • Tutta l’area di gioco sarà accessibile a prescindere dal livello personaggio e dai compiti “singleplayer” da dover portare a termine: di conseguenza, gli scontri PvP e le missioni PvE avverranno nella medesima zona di gioco e non in mappe apposite come nella maggior parte degli MMO odierni
  • All’interno del titolo gli utenti potranno commerciare con gli altri giocatori le parti d’equipaggiamento, i componenti ritrovati durante le varie spedizioni e le armi create in proprio. Non è ancora chiaro però se un simile sistema potrà essere utilizzato in qualsiasi momento o se ci sarà bisogno di recarsi in una sorta di “mercato nero” online

Tom Clancy’s The Division dovrebbe essere commercializzato alla fine del 2014 su Xbox One, PlayStation 4 e, forse, su PC. A chi si fosse perso i nostri precedenti articoli al riguardo, ricordiamo brevemente che il titolo ci catapulterà nel bel mezzo di una New York sconvolta da un virus diffuso tramite le banconote, ricreandola digitalmente in uno sparatutto tattico online a mondo aperto dalla forte impronta ruolistica per consentirci di prendere parte alla lotta per la sopravvivenza inscenata dagli sciacalli (dediti al saccheggio e alla conquista degli accampamenti altrui) e da chi vorrà mantenere un barlume di civiltà organizzandosi in gruppi di esploratori.