Categorie
Abigal Walker Erica Fenice Fenix New Orleans

Abigal Walker da a Erica un nuovo look

 

Erica abitava per la strada visto che adesso non aveva nessuno nella sua vita . Il giorno in cui Fenix esplose perse tutto . Perse i suoi amati genitori che gli avrebbero dovuto insegnare a essere una grande fenice come le altre ragazze della sua età . Invece adesso era sulla Terra a vivere per le strade di New Orleans e doveva cercare di capire come usare i suoi poteri da sola . Quando sei sola e nessuno che ti sa come spiegare ad usare i tuoi poteri e più dura imparare a usarli visto che tu non né hai la più pallida idea di come funzionano . Abigal che adesso era sua sorella maggiore decise di fare alcune cose prima che poteva insegnare a Erica a vivere in questo mondo dove le persone con i poteri possono anche fare una brutta fine . Alcune di queste persone sono viste con odio e disprezzo e alcuni vogliono ucciderli visto che sono degli abomini dentro questa società linda e pulita . Abigal era dentro la casa di Erica che era molto bella . Non era veramente la casa di Erica , ma una casa che era stata abbandonata per colpa di uno spettro . Visto che Erica e Abigal non potevano vedere i fantasmi erano al sicuro fino a quando non decideva lui di apparire e cosi dare inizio al loro terrore . Abigal vedeva che Erica era sporca e non solo un po’ e non aveva neanche un buon odore visto che quando l’ aveva trovata era vicino a un bidone della spazzatura . Erica li vicino all’ ingresso con Abigal – oggi che mi insegni sorella ? . Abigal vedeva che Erica era molto felice di imparare qualcosa di nuovo e cosi poteva restare viva dentro questo mondo cosi oscuro – oggi non ti insegno niente . Oggi ti insegno a essere una bella signorina pulita e linda . Oggi ti trasformo in una vera signorina . So che vuoi aiutare le persone , ma se ti fai vedere cosi sporca nessuno ti si avvicina . Erica vide che li vicino all’ ingresso c’ era uno specchio che era molto grande e vide che la sua faccia era tutta sporca e pure tutto il suo corpo e pure il vestito nero era sporco . Erica vide che sua sorella aveva ragione – sono nelle tue mani sorella . Abigal prese per mano Erica e la porto in bagno che era al secondo piano , ultima stanza a destra . Abigal aiuto a Erica a lavarsi e cosi il suo viso era pulito e lindo e poi pure il suo corpo torno ad essere pulito come non mai . Erica non capiva perché si doveva fare una doccia – perché mi devo fare la doccia ? . Abigal era li vicino e non si allontanava visto che voleva essere sicura che sua sorella si lavava bene e non per finta – Senti anche se hai dei poteri nessuno lo può sapere fino a quando non li utilizzi . Se tu hai un aspetto cosi orribile e un odore cosi brutto nessuno ti chiede una mano . Anzi se ne scappa e tu non ottiene altro che non essere chiamata mostro ma anche sporca . Quindi per favore lavati molto bene e lo devi fare tutti i giorni e se non lo fai , ti ci butto io dentro la doccia . Erica vide che sua sorella maggiore era dura ma vide che capiva cosa significava essere accettata dagli altri . Erica era li nuda – come sai queste cose ? . Abigal le aveva provate su di se queste cose – le ho provate di persone e ancora oggi mi succede . Voglio dire che io vivo con delle persone che fanno uso di droghe e di alcol e visto che queste cose hanno un cattivo odore , io mi devo fare la doccia e solo cosi posso avere la possibilità di aiutare persone come te e non essere allontanate per colpa dell’ odore di sigaretta o di droga dei miei . Erica inizio a fidarsi sempre di più di Abigal . Una volta uscita dalla doccia Abigal mise un asciugamano su Erica e le fece mettere dei vestiti adatti a lei . Poi la fece vedere in uno specchio ed era bellissima . Erica vide che adesso era una ragazzina magnifica , si giro verso Abigal – quindi se mi faccio la doccia e faccio tutto quello che mi dici tu potrò essere bella sempre come adesso . Abigal inizio a pettinare i capelli di Erica con calma e con dolcezza – si , tesoro . Se fai come ti dico io sarà bellissima sorella mia .

 

 

Categorie
Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Domino Harvey Dottore Dr Alyssa Saintcall Shadow Black

Alyssa cura Domino Harvey

Domino Harvey nella sua mente aveva il nome di Shadow Black , era dentro la sua mente ma non capiva chi era questa persona ma l’ unica cosa che sapeva era questo Shadow Black aveva un piano per sconfiggere i Collezionisti che se non avessero preso Angelica Wood o come la chiamavano loro cioè “ Quella Puttana Mutaforme “ . Domino Harvey voleva sapere chi era Shadow Black , cosa aveva fatto nell’ universo , nel tempo e nello spazio e voleva sapere tutto quello per capire se si poteva fidare di lui oppure no . Domino Harvey per molto tempo non si fidava molto degli uomini perché nel suo passato era stata picchiata . Nella sua infanzia era stata picchiata a sangue per un furto non riuscito molto bene . Domino viveva per le strada e per questo motivo doveva rubare , combattente e fare tutto quello che serviva per vivere anche se doveva infrangere le leggi lo faceva per restare viva . Domino viveva sul pianeta noto da tutti come Adrenalis 1 e li viveva fino ai 10 anni e poi andando su una nave spaziale che doveva andare sulla Terra e per questo pensava che era il luogo perfetto per vivere ma con il tempo capì che vivere li dell’Universing non era cosi semplice . Domino vide che la vita li nelle strade era dura , veniva tratta peggio che era trattata sul suo pianeta natale . Quello che aveva passato sul suo pianeta natale lo aveva usato come un allenamento e quindi quello che le succedeva nell’ Universing era niente . Una volta lei fu picchiata a sangue da quattro ragazzine e poi la misero dentro un magazzino e la lasciarono li . Domino era li nel magazzino che era sporco e li c’ era molto del sangue di Domino , aveva un occhio nero e lividi su tutto il corpo , sangue che gli usciva dalla bocca e dopo vari tentativi riusci ad alzarsi e con molto tempo arrivo all’ ospedale e all’ entrata cadde per terra visto che era senza forse e ferite molto . I Dottori presero il corpo di Domino che era davvero molto mal ridotto e per salvarla chiamarono i migliori dottori tra i quali mia sorella Alyssa che curo con molta cura Domino Harvey . Il corpo di Domino che era pieno di lividi , ferite , occhi nero , sangue che gli colava dalla bocca e dal naso e chissà cosa altro e adesso lei era totalmente in salute . Mia sorella Alyssa e le altre infermiere se ne andarono e la sera pure Domino se ne era andata e anche se Alyssa l’ aveva curate non le dissi grazie o altro , non le disse niente e se ne andò la notte . Da quel giorno Alyssa non incontro più Domino visto che Domino non voleva essere vista e non voleva essere trovata da nessuno sopratutto da mia sorella Alyssa . 

Categorie
Angelica Wood Angelina Angelo Demone Demoni Federica Gabriele Mutaforme Universing

Angelica Wood parte 5

Angelica Wood si stava maledendo moltissimo non solo per la sua natura ma anche per essersi fidato di Luca e come dargli d’orto era stata lei a farlo entrare nelle loro vite e questo aveva mandato in fumo tutto . Anche se Federica e Angelo non erano i suoi genitori ma erano delle persone di cui lei si poteva fidare e le volevano bene tantissimo e adesso tutto era in fumo e aveva trovato una persona che forse l’ avrebbe aiutata . Angelica quando Angelina non era vicino a lei andò in cucina e vide un coltello bello lungo e molto affilato , visto che Angelina ogni giorno si metteva a farlo diventare sempre più perfetto e ben affilato e pronto a uccidere chiunque la volesse morta . Anche se Angelina era una muta-forme come Angelica , ma anche se lo era lei voleva alcune volte uccidere con un coltello ben affilato . Angelica prese con mamo salda il coltello e se lo stava ficcando nel cuore ma Angelina intervenne e gli diede uno schiaffo e poi una volta aiutata a rialzarsi le disse arrabbia – secondo te ucciderti risolve la situazione , pensi che uccidendoti riporti in vita Federica e Angelo . Non è cosi e non lo sarà mai mi dispiace ragazzina ma la vita come la conoscevi tu e finita . La vita è dura il doppio qui nell’ Universing e ogni giorno per viverci qui dentro si deve lottare , se smetti di lottare solo perché due dei tuoi amici sono morti alla meglio che muori subito perché li fuori utilizzeranno questa cosa a loro vantaggio e anche se sei solo una ragazzina ci sono persone che nel mondo fanno del male pure a loro . Quindi se pensi che ucciderti risolva la situazione allora fallo subito oppure lasciati aiutare da me a diventare una persona migliore e fare quello che vuoi fare , per te e non per gli altri . Angelica una volta ascoltato il discorso di Angelina , la guardo negli occhi e disse – hai ragione tu , aiutami e farmi diventare una persona migliore e ho pensato che uccidendomi io possa togliere un peso ai miei genitori e a Federica e a Angelo che sono morti per me . Angelina aveva provato pure lei questa situazione in cui per colpa sua alcuni suoi amici sono morti perché lei si è fidata di un amico che voleva solo avere la sua testa come trofeo . Angelina non poteva capire come un suo amico potesse fare quello ma alla fine lo capì e nel modo più brutto . Gabriele che era amico di Angelina prese una amica di Angelica che era per le strade era un muta-forme come lei e poi lui per farle capire che voleva la sua testa con un machete ben affilato le strappo la testa e poi la mise davanti alla porta di Angelina e c’ era scritto sulla porta “ Vengo a prendere la tua testa . Firmato Gabriele “ . Da quella situazione si capiva subito che Gabriele era un tipo diretto e significa che lei le cose le voleva dire subito , voleva far sentire la preda braccata e voleva sapere chi voleva prendere la sua testa . Quando Angelina lo affronto davanti a un sacco di persone per fare in modo che li davanti a un sacco di persone potesse prendere la sua testa e gli dissi – mi puoi dire perché vuoi la mia testa ? . Gabriele decise di soddisfare la curiosità di Angelina – io caccio i muta-forme e tu sei una di loro e io voglio la tua testa . Te lo sto dicendo perché voglio farti sapere chi è che ti sta dando la caccia e sopratutto ti voglio far sapere che tu sarai braccata ogni giorno e ogni notte e non avrai nemmeno il tempo di dormire .Gabriele aveva detto ad Angelina quello che le doveva dire e da quel giorno Angelina era diventa molto più prudente e molto più protettiva nei suoi confronti e nei confronti dei suoi amici . Angelina dopo aver impedito ad Angelica di uccidersi con il coltello si mise alla sua altezza e le disse – senti lo so che stai provando ma se ti fai aiutare da me tu puoi diventare un ottima muta-forme e fare in modo che se vuoi qualcosa te la puoi prendere in qualunque modo . Angelica era un po’ spaventata e disse – io non voglio uccidere e Angelina le disse con calma e le disse – nemmeno io lo voglio fare ma se vuoi vivere devi uccidere e nutrirti di carne umana . Angelica era davvero molto spaventata e facendo uscire le parole con calma – non voglio diventare un assassina . Angelina la guardo e disse – Senti Angelica lo so che non vuoi uccidere e non vuoi diventare un assassina , ma fidati e nel tu DNA e anche se non lo vuoi lo devi fare per forza . Se muori i tuoi genitori o tutte le persone che sono legate moriranno per colpa di Luca o di qualche mostro che sta qui dentro l’ Universing . Nella mente di Angelica si erano fatte delle varie situazione in cui i suoi genitori sarebbero morti e lei non poteva fare li dentro nella sua mente ma Angelina invece le diede una chance per cambiare tale situazione e disse – va bene , lo farò e diventerò un assassina , ma tutto questo lo faccio per salvare i miei genitori e le persone a me cari . Angelina era riuscita a far accettare il suo aiuto ad Angelica e ora iniziava la parte complessa .