Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Grace di Monaco slitta al 2014 per volere della Weinstein: niente Oscar per Nicole Kidman?

Una presunta notizia da prendere con tutte le pinze del caso. Nei cinema italiani a fine dicembre e fino a poche ore fa in quelli americani a fine novembre, Grace di Monaco potrebbe slittare direttamente alla primavera del 2014 per volere della Weinstein Company.

Con altri 4/5 mesi di lavoro Olivier Dahan potrebbe rimettere mano al montato, in modo da partorire una pellicola più commerciale, e non solo pensata per vincere premi. Una scelta, se confermata, che eliminerebbe di fatto Nicole Kidman dalla corsa alla statuetta del 2014, dando anche fiato alla stessa Weinstein.

D’altronde di film ‘da Oscar’, quel volpone di Harvey, ne ha in gran quantità. Basti pensare a Filomena di Stephen Frears, uscito quasi a mani vuote da Venezia ma in odore di candidature a pioggia in casa Academy, con Judi Dench mattatrice, così come l’attesissimo August: Osage County, film che vedrà duettare Meryl Streep e Julia Roberts, o il già campione d’incassi Butler.

L’eventuale slittamento in primavera di Grace di Monaco rischierebbe di compromettere la corsa di Nicole ai Premi del 2015, causa uscita troppo anticipata, per una corsa contro il tempo che a detta dell’Hollywoor Reporter verrà ufficializzata a breve. Certo è che dopo aver visto il bel teaser trailer solo pochi giorni fa, uno stop alla release apparirebbe ‘curioso’. Al fianco di Nicole, lo ricordiamo, troveremo Paz Vega nei panni di Maria Callas; Milo Ventimiglia in quelli di Rupert Allan; Tim Roth sarà il Principe Ranieri III; Roger Ashton-Griffiths riporterà in vita Alfred Hitchcock e Robert Lindsay addirittura Aristotele Onassis.

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

August Osage County: nuovo trailer per la dark-comedy con Meryl Streep e Julia Roberts

Weinstein Company ha reso disponibile un nuovo trailer per la dark-comedy a sfondo familiare diretta da John Wells (The Company Men), prodotta da George Clooney e basata su un’opera teatrale dell’autore Premio Pulitzer Tracy Letts che ne ha curato anche l’adattamento.

La storia segue le donne della famiglia Weston la cui vita è frantumata in tante direzioni, fino a quando una evento tragico le riporta alla loro casa d’infanzia e alla problematica donna che le ha cresciute (interpretata da Meryl Streep).

Il trailer ci presenta il film come un dramma familiare a tutto tondo, ma in realtà chi ha visto il film parla di atmosfere cupe, ma anche di un film estremamente divertente e a quanto sembra c’è davvero molto materiale da Oscar nelle performance del cast che include oltre alla Streep anche Julia Roberts, Ewan McGregor, Benedict Cumberbatch, Margot Martindale, Chris Cooper, Dermot Mulroney, Juliette Lewis, Abigail Breslin e Sam Shepard.

L’attore Dermot Mulroney parla del film:

Interpreto Steve Heidebrecht, che è il ragazzo che arriva con Karen, la figlia più giovane interpretata da Juliette Lewis…No. E’ divertente, conoscevo il titolo e sapevo dell’opera teatrale. Mia madre e mio padre l’hanno visto a teatro, ma io non l’ho mai visto quando era in programma a New York o Chicago. Stavo lavorando fuori e ho solo letto la sceneggiatura quando ho affrontato la fase dei provini. Con YouTube ho potuto vedere spezzoni di scene della produzione originale, ma non c’era un posto locale, dove qualcuno la stesse mettendo in scena. In realtà ho cercato di scoprire se potevo andarlo a vedere in una produzione scolastica o qualcosa del genere, ma non sono riuscito a trovare nulla. Invece ho dovuto approcciare la storia senza alcuna immagine nella mia testa e senza aver mai visto la produzione teatrale, ma la sceneggiatura è scritta dall’autore originale ed è tutto lì dentro. Sarà un film fantastico. Il cast è incredibile.

Se volete  vedere il trailer di August Osage County : http://www.cineblog.it/post/177649/august-osage-county-nuovo-trailer-per-la-dark-comedy-con-meryl-streep-e-julia-roberts

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

James Gray dirigerà il drammatico White Devil, David Bruckner al timone del thriller-horror Intrusion

Il regista James Gray (I padroni della notte) ha firmato con la Warner Bros. per scrivere e dirigere White Devil. La trama si basa sulla storia vera di John Willis, un orfano di Dorchester, Massachusetts che è stato accolto e cresciuto da una famiglia mafiosa cinese e inizia un’ascesa attraverso le fila dell’impero criminale della sua famiglia adottiva. Il vero John Willis è stato arrestato all’inizio di quest’anno per traffico di droga.

James Gray ha recentemente diretto The Immigrant, che vede protagonisti Joaquin Phoenix, Marion Cotillard, Jeremy Renner e che dovrebbe uscire negli States, distribuito da Weinstein Company, entro la fine dell’anno. Tra gli atri titoli del regista ricordiamo Two LoversThe Yards eLittle Odessa oltre allo script di Blood Ties, il remake di Guillaume Canet.

I produttori esecutivi Stephen Kane e Matthew Valentinas non hanno ancora comunicato una data ufficiale di inizio riprese.

Il regista David Bruckner ha firmato per dirigere intrusion, un thriller-horror basato su una sceneggiatura di LD Goffigan. Le riprese dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno. David Bruckner è un filmmaker indipendente noto per la regia dell’horror The Signal e la partecipazione all’antologia V/H/S.

Nel film, la vita di una giovane donna comincia a svelarsi poco dopo essersi trasferita a San Francisco, quando si rende conto che è pedinata da uno stalker disturbato. Mentre si profila un’escalation di aggressioni e incidenti raccapriccianti, la donna si rende conto di essere diventata il bersaglio di qualcosa di molto più sinistro e terrificante di un molestatore.

Bill Block della casa di produzione QED International co-produttrice del film ha parlato del progetto in uscita per il 2014:

Intrusion è una storia tagliente e agghiacciante e QED sapeva che voleva essere coinvolta appena letta la sceneggiatura originale. Siamo lieti di collaborare con Lava Bear per garantire che questo progetto raggiunga il pubblico più vasto possibile negli Stati Uniti e all’estero.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Angus Wall alla regia di Empire – Ben Stiller regista con The Current War?

– The Current War: che voglia diventare il nuovo Ben Affleck? A breve in sala con “The Secret Life Of Walter Mitty”, il cui trailer ha stupito un po’ tutti, Ben Stiller prosegue la sua ‘nuova’ carriera da regista con The Current War, film fino ad oggi affiancato al russo Timur Bekmambetov. Fino ad oggi, per l’appunto. Ebbene a detta dell’Hollywood Reporter proprio Stiller potrebbe prendere il suo posto, andando così a portare in sala la ‘vera’ storia di Thomas Edison e la sua battaglia con George Westinghouse per produrre la prima corrente elettrica. Script ideato da Michael Mitnick, con Steve Zaillian, la Weinstein Company e Bekmambetov alla produzione e un probabile Sacha Baron Cohen nei panni di Edison. 20 anni fa alla regia con Giovani, carini e disoccupati, 2 anni dopo divertente con Il rompiscatole, nel 2001 scult con Zoolander e nel 2008 pazzesco con Tropic Thunder, Stiller potrebbe quindi cambiare genere e cedere al ‘biopic’ storico. Puntando agli Oscar?

– Empire: da sempre al fianco di David Fincher in qualità di montatore, con due Premi Oscar vinti (uno per The Social Network, l’altro per Millennium), Angus Wall si appresta a fare il suo debutto alla regia con Empire. A sceneggiare la trama, avvolta nel mistero, Ben Ripley, penna di Source Code, per un film che l’Hollywood Reporter ha definito un mix tra Safe House e i Soliti Sospetti.

– Alpha: passato dal boom di Casino Royale al fragoroso flop di Lanterna Verde, Martin Campbell sarebbe ad un passo dal suo ritorno in sala grazie ad Alpha, titolo Paramount Pictures sui Navy SEALs, forze speciali d’élite della U.S. Navy. In sviluppo da tempo, l’ultima bozza di Alpha è stata affidata a Scott Frank (Minority Report), con David Benioff (La 25a ora), Carl Ellsworth (Red Eye) e Graham Roland (”Fringe”) in passato suoi autori.

– Pest: archiviato il pessimo Hates, Mark Tonderai tornerà a breve sul set grazie ad un inedito thriller/horror, Pest, distribuito negli Usa dalla Dimension Films. Basato sullo script di Barbara Marshall, il film sarà prodotto dalla Blumhouse Productions (Sinister, Paranormal Activity) di Jason Blum, che da tempo non sbaglia più un colpo, e dalla Shark Busted (Cloverfield) di Sherryl Clark. Al centro della trama, come si intuisce dal titolo, un virus mortale che invade una cittadina, con un adolescente che prova a salvare la sorella dalla follia che serpeggia fuori casa.

– Tomorrow and Tomorrow: in odore di pubblicazione solo tra un anno, Tomorrow and Tomorrow, romanzo di fantascienza scritto da Thomas Sweterlitsch, è stato ‘acquistato’ dalla Sony Pictures per farne un film. Ad occuparsi dell’adattamento saranno gli sceneggiatori di The Maze Runner. La trama del romanzo si svolge 10 anni dopo un attacco nucleare a Pittsburgh. L’unico sopravvissuto è al lavoro su una ricostruzione digitale della città, fino a quando un giorno si imbatte in una cospirazione che minaccia di distruggere tutto quel che gli è rimasto.

 

Categorie
2013 2015 2016 2017 Cinema Disney Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Artemis Fowl arriva al cinema grazie alla Disney e ad Harvey Weinstein

Un possibile franchise milionario, che vedrà collaborare due potenze come Walt Disney Studios ed Harvey Weinstein, che ne detiene i diritti. I ‘due’ porteranno infatti al cinema Artemis Fowl, serie di libri fantasy per ragazzi dello scrittore irlandese Eoin Colfer. 8 i romanzi fino ad oggi partoriti, per una trasposizione che si baserà sui primi due best seller, ovvero Artemis Fowl e Artemis Fowl: L’Incidente Artico.

Ad occuparsi dello script Michael Goldenberg (Harry Potter e l’Ordine della Fenice), con Robert De Niro e Jane Rosenthal produttori esecutivi.

Con il suo equilibrio tra mistero, avventura e fascino per famiglie, ‘Artemis Fowl’ è una scelta naturale per la Disney”. “Non vediamo l’ora di collaborare con Harvey in questo emozionante progetto.” Queste le parole di Sean Bailey, presidente Walt Disney Studios Motion Picture Production, a cui sono seguite quelle di Alan Horn, presidente The Walt Disney Studios: “Harvey è uno dei produttori più autorevoli del settore, con inconfondibile gusto ed istinto creativo”. “Ho vissuto un periodo meraviglioso nel lavorare con Harvey durante la mia permanenza alla Warner Bros., e sono molto felice di continuare quel rapporto qui alla Disney.”

Immancabili, ovviamente, le dichiarazioni di dichiarato Harvey Weinstein, co-presidente di The Weinstein Company:

“Se avessi detto cinque anni fa che avrei prodotto un progetto con la Disney avreste pensato che fossi pazzo”. “Sono entusiasta di ricongiungersi con Alan Horn, con cui ho lavorato mentre era alla Warner Bros. Abbiamo avuto un enorme successo con ‘The Aviator’, ‘Starsky e Hutch’ e ‘Teenage Mutant Ninja Turtles’. Si tratta di un progetto speciale per me perché i miei bambini amano questo libro. Questa è una storia per tutti e non c’è nessuno meglio della Disney per riuscire a fare un film che farà emozionare sia le persone giovani che le meno giovani “.

Più di 21 i milioni di libri venduti dalla serie, tradotta in 44 lingue in tutto il mondo e con protagonista lui e soltanto lui. Ma chi è Artemis Fowl? Un genio? Certo, visto che gioca con la tecnologia come altri giocherebbero con i soldatini. Un criminale? Indubbiamente, non a caso discende da un’illustre stirpe di malfattori. Ma Artemis è soprattutto colui che ha ideato il colpo più audace di questo secolo: impadronirsi dell’oro che il Piccolo Popolo custodisce gelosamente da millenni. Questo, dunque, è il racconto della sua guerra privata con fate, folletti, gnomi e troll e, soprattutto, con la superpoliziotta elfica Spinella Tappo.

 

Categorie
2010 2012 2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Selma: Ava DuVernay dirige il film su Martin Luther King e le marce da Selma a Montgomery

Nel 2010 Lee Daniels già pensava a The Butler (che non si chiamerà più così a causa di un conflitto tra la Weinstein Company e la Warner Bros.), ma pensava anche al film successivo. Quel film doveva essere Selma, biopic su Martin Luther King, ma già all’epoca il regista diPrecious e The Paperboy pensava se fosse davvero il caso di fare due film consecutivi incentrati sui diritti civili dei neri.

Oggi Lee Daniels è ufficialmente uscito dal progetto, che è stato affidato ad Ava DuVernay. La regista è stata la prima donna nera a vincere il premio per la regia al Sundance nel 2012 grazie al suo Middle of Nowhere, nell’edizione che ha visto trionfare Re della Terra Selvaggia. Ed ora, col suo terzo film (l’opera d’esordio, I Will Follow, è del 2011), si prepara a fare il grande salto con un’opera già nella tematica decisamente imponente.

Selma non sarà infatti esattamente un vero e proprio biopic su Martin Luther King, anche se il leader è una figura centrale nel film. Selma narrerà più che altro le celebri marce da Selma a Montgomery, tre marce che si svolsero nel 1965 dopo che gli afro-americani di Selma, in Alabama, uniti nel Dallas County Voters League (DCVL) per far valere il loro diritto al voto, chiesero l’aiuto a Martin Luther King per supportare la loro causa contro la resistenza politica dei bianchi.

Il cast originale, quando ancora Daniels era il regista, era così formato: David Oyelowo sarebbe stato Martin Luther King; Hugh Jackman era lo sceriffo Jim Clark; Liam Neeson era Lyndon Johnson; Robert De Niro era George Wallace, governatore dell’Alabama; Cedric The Entertainer era il ministro e attivista Ralph Abernathy; Lenny Kravitz era l’attisivista Andrew Youn. Insomma: un cast di un certo peso…

Con quel progetto ormai sparito, il cast è tutto da rifare. Però c’è un attore che è rimasto a bordo, e si tratta proprio di David Oyelowo. Non è certo un caso: l’attore aveva lavorato con Daniels in The Paperboy, ma ha anche lavorato con la DuVernay in Middle of Nowhere. Oyelowo è quindi confermatissimo nei panni di Martin Luther King: aspettiamo ora aggiornamenti sul resto del cast.

 

Categorie
2013 Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Supercar – Knight Rider: trovato uno sceneggiatore

Se ne parla da anni, ma forse ora ci siamo. Secondo quanto riportato dal Los Angeles Times,Brad Copeland è stato incaricato di sceneggiare la trasposizione cinematografica di Supercar – Knight Rider, celeberrima serie tv anni 80 con David Hasselhoff protagonista.

In mano alla Weinstein Company, l’eventuale pellicola vedrebbe Hasselhoff ovviamente nuovamente coinvolto, anche se probabilmente non nei panni del mitico Michael Knight. Andata avanti per 4 stagioni, e ben 90 episodi, la serie ruotava attorno al personaggio di Hasselhoff e all’indimenticabile KITT, automobile completamente automatizzata e in grado di parlare, controllata da un’intelligenza artificiale, con i due in battaglia contro “le forze del male”.

A doppiare l’auto, in lingua originale, William Daniels, con Adolfo Lastretti ad occuparsi del doppiaggio tricolore. Nel 2008 la NBC ha mandato in onda un film tv di due ore su Knight Rider, ridando vita al mito di Supercar, tanto da accarezzare l’idea di un primo progetto cinematografico. Tra gli script di Copeland si fanno ‘ricordare’ i tutt’altro che eccelsi Svalvolati on the road e L’Orso Yoghi, mentre a breve dovrebbe uscire nei cinema d’America il suo debutto alla regia, Coffee Town.

Altre notizie, riguardanti attori, produttori ed eventuale regista, al momento non se ne hanno, per un’idea che potrebbe presto scaldare i motori, riportando in vita un autentico mito degli anni 80 in tv. Supercar – Knight Rider.

 

Categorie
1920 2013 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

The Immigrant – Marion Cotillard in due nuove foto per il film di James Gray in concorso a Cannes

È tra i titoli più attesi al prossimo Festival di Cannes questo nuovo film scritto e diretto da James Gray (già regista di I padroni della notte e Two Lovers), precedentemente noto coi nome provvisori di Low Life e The Nightingale e ora ribattezzato The Immigrant. Oltre alla sensibilità e bravura del regista (che in molti dopo l’esordio noir di Little Odessa avevano paragonato addirittura a Martin Scorsese), la pellicola è di indubbio richiamo per il cast d’eccezione che vede sfilare Joaquin PhoenixMarion Cotillard e Jeremy RennerThe Immigrant segue la storia di un’immigrata polacca (Marion Cotillard) che si reca a New York insieme alla sorella che si scopre poi malata: al fine di aiutarla la donna intraprenderà un sentiero oscuro, arrivando a prostituirsi…

Proprio in vista dell’anteprima sulla Croisette, sono state diffuse due nuove foto: quella sopra in apertura di articolo e quella che vi riportiamo sotto:

Qui sotto la sinossi ufficiale:

1920. Alla ricerca di un nuovo inizio e del “sogno americano”, Ewa Cybulski e sua sorella Magda lasciano la Polonia e si imbarcano per New York. Quando raggiungono Ellis Island, i dottori scoprono che Magda è malata e così le due donne vengono separate. Ewa viene gettata sulle oscure strade di Manhattan mentre sua sorella è chiusa in quarantena. Da sola, senza nessuno a cui rivolgersi e nel desiderio disperato di ricongiungersi con Magda, la donna cade vittima di Bruno, un affascinante e misterioso uomo che la prende con sé e la costringe a prostituirsi. Un giorno Ewa incontra il cugino di Bruno, il prestigiatore Orlando, che la porta via dalla strada e diviene presto la sua unica possibilità di fuggire dall’incubo in cui si trova.

La pellicola sarà distribuita nelle sale americane nel 2013 dalla The Weinstein Company; in Italia, il film non ha ancora una data di distribuzione

 

Categorie
2013 2015 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Coronado High per George Clooney – Dracula ha una data di uscita

– Coronado High: hanno appena vinto l’Oscar per Argo e sono attualmente sul set grazie alle riprese di The Monuments Men, ma George Clooney e Grant Heslov starebbero già lavorando al loro prossimo progetto. Secondo The Wrap, infatti, il duo produrrà Coronado High, adattamento del prossimo articolo di Joshuah Bearman. Proprio un pezzo di Bearman, uscito su Wired, fece da base ad Argo. Squadra che vince, in sostanza, non si cambia. A detta del sito il pezzo racconterà la storia di un gruppo di adolescenti che vengono utilizzati per contrabbandare la droga in Coronado, città turistica vicino San Diego, il California. Altre informazioni, al momento, non se ne hanno. La Sony sarebbe interessata ad acquistare il progetto e svilupparlo come un potenziale ritorno dietro la macchina da presa di Re George. Clooney e Heslov produrranno insieme a David Klawans, che è stato anche il produttore esecutivo di Argo.

– Chef: dimenticati i suoi due Iron Man, e soprattutto il deludente Cowboy & Aliens, Jon Favreau prepara il ritorno sul set grazie al ritorno al genere tanto amato. La commedia. Da lui scritta e diretta, si chiamerà Chef, a detta di Variety, da non confondere con l’omonimo film della Weinstein Company con Bradley Cooper protagonista. Sulla trama si sa poco o nulla, se non che Favreau andrebbe a vestire i panni di uno chef molto emotivo nel cuore di Los Angeles. Budget ridotto all’osso e ritorno anche da mattatore per il regista, 12 anni dopo Made – Due imbroglioni a New York.

– Dracula: ora abbiamo anche una data di uscita. Il Dracula di Gary Shore diverrà realtà il prossimo 8 agosto del 2014. La Universal Pictures ha annunciato la release Usa, per un titolo che vedrà Luke Evans nei panni del protagonista. Secondo le intenzioni della major, questo nuovo Dracula proverà ad esplorare l’origine del vampiro, andando a rappresentarlo come un eroe imperfetto in una tragica storia d’amore ambientata in un periodo oscuro, tra guerra e magia. Matt Sazama e Burk Sharpless in cabina di sceneggiatura, con Michael De Luca in produzione.