Categorie
5535 Cattedrale Gabriella Griffiths Shadow Black

Gabriella Griffiths impara a controllare i poteri con l’ aiuto di K.A.R.E.N

Gabriella si era risvegliata insieme a Shadow Black e non aveva sentito nessun dolore né fisico né mentale . Se il Tuffo nel Cuore va male distrugge tutto quello che c’ e nel tuo cuore , distrugge il cuore , il tuo corpo e la tua mente ma se tutto va come programmato ti aiuta a superare tutto anche le tue peggiori paure . Gabriella si riposo un po’ visto che quello che aveva fatto era stato molto pensante non solo nel modo fisico ma anche mentale si riposo tre ore buone . Una volta riposata andò da sola nella Sala degli Allenamenti e inizio a pensare cosa fare con i suoi poteri e come prendere il loro controllo . Il primo potere che provo fu quello della telecinesi e fece alzare da terra per poco un bilanciere che era li per terra . Ci provo di nuovo e non ci riusci , il bilanciere non si alzo nemmeno di un metro da terra e questo era dovuto al fatto che Gabriella si concentrava con la testa e non con il cuore come diceva molte volte Shadow Black . K.A.R.E.N vide che Gabriella stava facendo tutto da sola e capì che cosa voleva fare cioè capire da sola e senza nessun aiuto come controllare i suoi poteri , voleva fare da sola per fare in modo che fosse autonoma ,per far capire agli altri che non era più quella bambina che era a Whitechappel , ma che era cresciuta ed era divenuta una persona nuova . K.A.R.E.N vedeva che Gabriella ci metteva tutta se stessa per fare questo cambiamento e non ci riusciva e non capiva come mai .

K.A.R.E.N alla fine decise di apparire dietro a Gabriella come un ologramma e le disse con calma – Senti se vuoi che i tuoi poteri funzionano devi smettere di pensare con la testa e iniziare a pensare con quello che ti batte nel petto . Quello che ti fa battere il corpo , quello che fa scattare l’ adrenalina che ti fa sentire viva quando scatta dentro il tuo cuore che batte . Devi lasciare perdere il fatto di pensare con la testa e pensare con quello che ti fa restare viva cioè il tuo cuore. Gabriella aveva provato tutto e alla fine decise di provare questo che aveva detto la I.A K.A.R.E.N . Aveva detto tra se e se “ Se ci provo non perdo niente “ e cosi provo e quando provo il cuore aperto e svuotando la mente e non pensando a niente il bilanciere si alzo . Shadow Black era li nell’ ombra e aveva visto e sentito tutto e non era per niente arrabbiato , anzi era felice che Gabriella aveva scoperto di potersi fidare del suo grande cuore che gli batteva nel petto e se solo si fidava di quello Gabriella poteva fare tutto quello che voleva . Dopotutto quando una persona cara a noi e in pericolo , il nostro cuore scatta e risveglia qualcosa dentro di noi e cosi possiamo tutto quello che serve per proteggere quella persona a cui teniamo tanto .

Shadow Black era felice di sapere che tra Gabriella e la I.A K.A.R.E.N si è sviluppato un rapporto di fiducia ed erano divenute amiche davvero molto intime e a Gabriella serviva parlare con qualcuno che non fosse solo Shadow Black . 

Categorie
Acqua Gabriella Griffiths I.A K.A.R.E.N Shadow Black

Gabriella Griffiths conosce K.A.R.E.N

Gabriella in vita sua non aveva mai parlato con una intelligenza artificiale e quindi per lei sarebbe stata una cosa davvero molto strana . Gabriella quando dopo tre ore di sonno si sveglio , aveva la testa che gli scoppiava e poi inizio a vomitare all’improvviso e meno che li c’ era un secchio che Shadow Black gli aveva preparato vicino al letto . Appena Gabriella ebbe finito di vomitare andò nel bagno che era nella porta accanto alla sua camera da letto e inizio a bere un po’ d’ acqua per sentirsi meglio dopo tutti i litri di vomito che aveva buttato nel secchio . K.A.R.E.N aspettava prima che Gabriella si vesti e per salutarla voleva aspettare almeno che lei fosse vestita e voleva dare alla ragazza la sua privacy . Una volta che la ragazza si era fatta una bella doccia calda e si era messo qualcosa di pulito il computer – Buon pomeriggio Gabriella. Gabriella si era svegliata verso le 15:40 del pomeriggio e rimase sorpresa che qualcuno parlasse ma sapeva che non era Shadow Black visto che lui aveva una voce più forte e davvero molto profonda . Gabriella mentre era li a capire cosa era successo , non se lo ricordava e I.A – ti stai chiedendo cosa ti è successo se vuoi te lo posso dire ? . Gabriella voleva sapere cosa era successo dopo tutto faceva parte della sua vita e lo voleva sapere cosa era successo visto che riguardava anche il suo stato di salute – Non so come ti chiami ma voglio sapere cosa mi è successo ? .

Il computer mentre osservava Gabriella che adesso i suoi segni vitali erano buoni – io sono Karen , ti ho chiamata attraverso una mia opzione . Tu hai guidato Shadow Black dove eri io e poi sei svenuta e sei rimasta nel letto tre ore . Gabriella lo voleva sapere a tutti i costi e disse al computer – mi puoi dire come mai sono svenuta e non voglio sentire bugie . Karen vedeva negli occhi che Karen la voleva sentire la verità e non voleva sentire bugie o una storia scritta cosi , ma voleva sapere la verità pure e semplice . Shadow Black aveva detto a Karen prima di farla parlare con Gabriella – allora Karen presta attenzione se vuoi andare d’ accordo con Gabriella non le devi dire bugie oppure si arrabbia e non ti parla per molto tempo . Karen alla fine dovette dire tutta la verità a Gabriella – allora dentro di te ci sono dei poteri molto particolare e io per farti sentire da te ho usato uno di loro attraverso un modo non molto convenzionale . E stata colpa mia se ti sei sentita male ma se non lo avessi fatta sarei morta e tutto quello che avevo e la Cattedrale sarebbero state distrutte .

Gabriella sentendo queste cose non se la prese con Karen molto , anche se per colpa sua era svenuta però era meglio di morta . Poteva capire lo stato in cui era Karen dopotutto pure Gabriella quando era nella strade di Whitechappel era nella stessa situazione di Karen cioè che per il freddo , la fame o la sete sarebbe morta da un momento all’ altro . Karen non capiva come mai Gabriella non era arrabbiata dopotutto era quasi morta per colpa sua – Perché non sei arrabbiata con me ? Ti ho quasi fatta morire .Gabriella mise la mano sul suo cuore e diresse a Karen delle belle parole che se fosse stata umana avrebbe pianto – Io ero nella tua stessa situazione e forse nella strada sarei morta per mancanza di fame , di acqua o di altre cose che mi servivano e come te sarei potuta morire in ogni situazione particolare . Karen e Gabriella erano tutti e due nella stessa situazione ma adesso erano insieme e sopratutto non più in fin di vita . 

Categorie
Armi Befana Compleanno Foto Gabriella Griffiths Shadow Black Spada

Foto del Gunblade di Gabriella Griffits

Questo è il gunblade che Gabriella Griffits ha ottenuto nel giorno del suo compleanno .L’ ho ottenuto quando faceva colazione e glielo aveva comprato Shadow Black per il suo 17 compleanno per fare in modo che lei potesse combattere in quelle situazioni pericolose e davvero molto brutte . Adesso loro due potevano iniziare il loro addestramento , certo ci sarebbe voluto un po visto che Gabriella Griffiths nota con il nome della Befana . Ma in tutta la sua vita da ladra non aveva mai usato una spada ma solo un coltellino e questo era una cosa nuova per lei e quindi doveva fare molte sezioni di allenamento e anche con la parte della spada che si trasformava in pistola che non una normale pistola questa era molto più forte e potente delle altre che aveva visto . Il coltellino che aveva lo utilizzava solo se serviva e non voleva uccidere nessuno , voleva solo prendere cose da mangiare e da bere

Categorie
Befana Kara Universing

La Befana prova a uccidersi per la morte di Serena

La Befana non aveva ascoltato nessuno e per colpa sua era morta una persona . Per colpa della sua arroganza a troppa sicurezza di fare tutto da sola una ragazzina di 10 anni era morta . Da quando quella porta era stata chiusa davanti a lei e dentro di lei era entrata una cosa che lei non voleva e che adesso gli faceva da dentro e partiva dal cuore . Il dolore era molto forte e gli faceva male moltissimo e quella cosa che gli faceva male era il suo senso di colpa che entrava in moto . Tutti i bambini di Whitechappel vedevano che la Befana stava soffrendo e uno volta la videro piangere in un angolo buio . Aveva piano li per non far vedere agli altri che stava soffrendo e nessuno ci poteva fare niente , la colpa era sua e sua soltanto . Dopo la sofferenza della morte della sua amica Serena era partita la rabbia e lei decise che non ce la faceva più a stare con questa sofferenza dentro e andò a scontrasi contro il ragazzo più forte del quartiere e gli iniziava a dare fastidio e per farla stare zitta gli diede un pugno in faccia alla Befana . La Befana si rialzo e vedendo che aveva un occhio nero gli disse – che c’ e tutto qui quello che sai fare . Non sai fare di meglio , avanti . Il ragazzo più grande del quartiere aveva 18 anni ed era molto più forte di tutto e il suo nome era Kane e quando vide che la Befana stava piangendo quando gli stava per dare un ‘ altro pugno si fermo e disse – io non colpisco chi sta piangendo . Tu stai soffrendo per Serena e non ti colpisco , mi dispiace ma non lo faccio .

La Befana era arrabbiata e decise di trovare un ‘ altro modo per morire e vide che un uomo aveva gettato un coltello molto ben affilato e migliore di quello che aveva prima la Befana e stava per fare una cosa che secondo il momento in cui stava le avrebbe risparmiato ogni sofferenza . Con calma si stava ficcando il coltello nel cuore ma Kara un amica di Serena la fermo e gli diede uno schiaffo alla Befana e la abbraccio e disse – Lo so che stai soffrendo ma non metterai fine alla sofferenza morendo . Se muori Serena sarà morta inutilmente , adesso tu devi fare quello che aveva detto Serena e non ucciderti . Se ti uccidi tutti i bambini che hai aiutato perdono la speranza e una volta che l’ hai persa tu tutti gli altri bambini si uccidono . Quindi per favore non lo fare .

La Befana inizio a piangere tra le braccia di Kara che aveva 17 anni ed era molto più grande della Befana e disse – adesso va tutto bene , ci sono io con te . Ne possiamo parlare insieme e io ti aiuto a superare questo brutto momento che stai passando .

La Befana era davvero molto disperata per la morta di Serena e disse a Kara – grazie del tuo aiuto , sto soffrendo moltissimo per la morte di Serena . Mi aiuti tu a superarla .

Kara guardo negli occhi La Befana e disse – passare un momento difficile è pieno di difficoltà e quindi non ti pensare che lo puoi superare subito e quindi ci vorrà molto tempo . La Befana la guardo negli occhi e disse – voglio andare in avanti e diventare un simbolo per tutti i bambini ma con la morte di Serena sul cuore non ci riesco . 

Categorie
Babbo Natale Befana Cattedrale Mondo Shadow Black Spazio Universing Whitecappel

La Befana

La Befana non è una donna anziana ma era una donna giovane e carina e porta i doni a tutti i bambini del mondo . Porta i doni a tutti i bambini che sono stati sfortunati del mondo , quei bambini che non hanno niente e per questo la Befana viene da loro sente la loro disperazione e la infelicità e come Babbo Natale porta gioa a tutti quei bambini che sono infelici .

Inizialmente pure la Befana era di una quelle bambine che non avevano niente , né una casa né qualcosa da mangiare e da bere e sopratutto come tutti gli altri bambini del mondo si sente sola e isolata . La Befana è nata nell’ Universing e nella parte più oscura di parte che si chiama Whitechappel . Li ci sono bambini che sono per strada e che per vivere rubano tutto , acqua e cose da mangiare e nessuno gli vuole dare da mangiare nessuno e nessuno gli vuole dare una casa perché le persone li sono tutti dei ratti e dei pezzenti e preferiscono morire che dare loro una famiglia . La Befana era una di quei bambini e aveva molti amici li dentro e ognuno rubava tutto quello che poteva e la Befana aveva un modo tutto suo per far capire alle persone come rubare e come vivere . Inizialmente lui era una ladra ma poi da ladra lei divenne una luce speranza per tutti i bambini del mondo . Ci mise molto per fare tale scelta e ci volle davvero molta inventiva per fare tale scelta e fare in modo che lei potesse diventare qualcosa per dare speranza ai bambini e fare in modo che loro potessero avere una casa oppure dei dolci .

La Befana quando era bambina per vivere li dentro doveva picchiare duro , per vivere e mantenere la roba che aveva rubato dovette picchiare brutto e per questo molti ragazzi spacco la faccia a molti bambini che non erano bambini che non sapevano combattere o giocare brutto contro di loro e contro gli altri bambini .

Alcuni bambini per prendere quello che avevano gli altri bambini spaccavano le ossa agli altri ragazzi . Il Quartiere di Whitechappel dell’ Universing era un quartiere duro e solo chi ha il coraggio e solo chi sa combattere contro tutto e tutti e solo se sa giocare sporco alla grande poteva vincere .

I Dottori vedevano che i ragazzi facevano di tutto per avere qualcosa da mangiare , da bere e quindi i dottori li erano quelli che avevano più lavoro e quindi i bambini volevano provare a rapinare i Dottori , ma i Dottori erano dei sadici e non si sarebbero fatti rapinare cosi facilmente . Nessuno voleva provare a farlo ma la Befana cosi si voleva essere chiamata dagli altri , con nessun altro nome si voleva far chiamare nessuno .

Un giorno la Befana da sola aveva provato a rapinare uno dei Dottori ma se non fosse stato per una sua amica lei sarebbe morta . Serena mori il giorno in cui la Befana provo a rubare uno dei Dottori , uno tra i quali il Dottor Samuele Finch lui ero uno dei più pazzi ma alla Befana non importava per dare da mangiare agli altri avrebbe fatto di tutto e cosi ci provo . Serena vedeva che la Befana non tornava e cosi decise di andare a vedere dal Dottore e vide che la Befana era sul suo tavolo operatorio e cosi lei decise di intervenire ma nel farlo lei mori e cosi la Befana decise di fare attenzione al prossimo colpo . Per colpa del sua Serena era morta e stava quasi per lasciare ma vedendo quei bambini poveri e senza niente da mangiare e da bere decise di continuare ma sopratutto per far rivivere Serena la sua amica perduta per colpa sua . Oramai Serena era morta e per questo la Befana non ci poteva fare niente o per meglio dire l’ unica cosa che poteva fare era fare in modo che la sua amica Serena non era morta per niente .

Lei non aveva mai detto a nessuno il suo vero nome e ogni volta che faceva qualcosa tipo un colpo o qualcosa per aiutare gli altri lui lasciava il suo simbolo uno che potevano riconoscere tutto e tutti .

Il simbolo che la Befana che aveva scelto era il simbolo di una donna con una scopa in mano e quello era il suo simbolo e tutti i bambini quelli più poveri e quelli che non avevano niente da mangiare , da bere oppure non avevano le forze per combattere contro i ragazzi più forti . La Befana sapeva che era pericoloso ma ci doveva provare a fare qualcosa per quei bambini , lei con calma e senza farsi vedere da nessuno dei ragazzi più grandi e andava nel rifugio vicino all acciaieria . La Befana aspettava prima che non c’ era nessuno e poi entrava dentro il rifugio e poi con calma dava da mangiare e da bere ai ragazzi più deboli e loro grazie alle enormi quantità di cibo che lei portava da sola e li nascondeva con grande cura e li dava a loro e poi lasciva il suo simbolo per far capire che quello era il suo territorio e sopratutto era lei che li proteggeva da tutti i vari pericoli .

Lei poteva nascondere enormi quantità di cibo grazie al fatto che lei aveva trovato un mono-spalla da una persona che l’ aveva lasciato li per strada e quando vide che il ragazzo non tornava lei lo prese e lo utilizzo per farci qualcosa e fare in modo da dare più cibo ai bambini e sopratutto quello che poteva essere utili per aiutare sempre più bambini .

Molti bambini quando vedevano La Befana erano felici e invece gli altri la vedevano come un capo e sopratutto come una persona da rispettare . Alla fine decise di fare questo vedendo che li era arrivati dei problemi in città , nel senso che nonostante i grandi furti le persone avevano messo delle trappole e questo aveva molte persone non trovavano modi per rapinare . La Befana alla fine decise di fare questo cioè progettare piani più forti , i ragazzi più forti la vedevano vicino alle case con delle trappole e quindi i capi dei quattro angoli di Whitechappel la guardarono e capirono subito cosa vuoi e dissero – vuoi provare a rapinare quelle case . La Befana non poteva dire di no oramai era stata colta con le mani nel sacco e cosi dissero – Allora non posso operare da sola . Da sola non ci riesco ma se lo facciamo insieme ce la possiamo fare e cosi possiamo mangiare e bere .

Tutti erano d’ accordo con la Befana e alla fine tutti insieme si misero a rapinare le case che avevano delle trappole e cosi loro davano speranza ai bambini più poveri . Insieme andavano vicino all’ acciaieria e cosi il rifugio divenne pure per gli altri cioè quelli più grandi e alla fine pure quei bambini che erano poveri e non sapevano fare niente e grazie ai ragazzi più grandi divennero forti e cosi pure loro potevano aiutare gli altri e fare in modo che pure loro aiutando gli altri potevano prendere da bere e da mangiare e fare in modo che loro potessero mangiare sia loro e sia quelli più poveri .

Alla fine pure l’ inverno gelido arrivo pure nell’ Universing e i ragazzi più poveri cercavano in ogni modo di stare al caldo ma troppi luoghi erano freddi e quello non era un freddo normale come gli altri ma un freddo che poteva ghiacciare anche il cuore . Per colpa del troppo freddo molti amici della Befana sono morti e alla fine pure la Befana stava morendo e Shadow Black avevo investigato su questi furti e alla fine lui capi cosa voleva fare La Befana e poi pure gli altri cioè dare da mangiare alle persone più povere .

La Befana stava correndo al suo rifugio nell’ acciaieria , però non ci arrivo mai per colpa del troppo freddo . La Befana stava cercando di muoversi il più veloce possibile e poi davanti a tutte le persone ai negozi a cui prendeva il mangiare lei si accascio a terra . Tutti guardarono la Befana che era li per terra e quando il macellaio tocco il corpo della ragazzina era completamente ghiacciato .

Shadow Black si fece strada tra la gente e la porto nel luogo dove lei inizio a diventare la Befana e fare in modo che lei diventasse e fare in modo che lei si potesse scaldare e senza che nessuno facesse troppe domande e sopratutto nessuno che si mettesse in mezzo qualunque cosa Shadow Black voleva alla ragazzina . Prima di fare tutto quello Shadow Black con i suoi poteri la fece ridare colore al suo corpo con i suoi poteri .

Shadow Black e La Befana erano in una cattedrale ma non della città ma in una cattedrale che era stata abbandonata da tempo e nessuno ci metteva piede da tempo .

La Befana era in delle coperte belle e calde e si risveglio tre giorni dopo e quando vide Shadow Black disse con uno sguardo riposato – tu chi sei ? . Dove sono io ? .

La cattedrale in cui erano non era una cattedrale normale era una cattedrale molto antica e veniva utilizzata da una razza aliena che grazie a una mappa tipo touch screen poteva vedere tutto e sopratutto capire quali bambini era felici oppure no e sopratutto chi aveva bisogno di aiuto in tutto i mondi , il tempo e lo spazio .

La Befana che era in camera con Shadow Black e disse – perché mi hai salvato ? . Shadow Black guardo la Befana negli occhi e le disse con molta sincerità , perché non le voleva dire bugie perché secondo lui dire bugie era una cosa malvagia e portava solo altro male ma invece dire agli altri la verità e non dire bugie portava il bene – Ho visto cosa hai fatto per tutti i ragazzi poveri e innocenti a Whitechappel . Ho visto cosa hai fatto con i ragazzi più grandi e ho visto cosa avete fatto li per farvi aiutare dai ragazzi più più piccoli che prima non sapevano fare niente e grazie ai ragazzi più grandi li avete trasformati in delle persone che fanno qualcosa per aiutare le persone più piccole e in pericolo .

Shadow Black dopo che aveva scaldato il cuore della ragazza e lei era rinata , lui diede alla ragazzina alcuni poteri che non dico perché quando li ha fatti vedere io ero altrove e sopratutto colpa degli Osservatori . Quindi non vi posso dire quali poteri ha e che effetto hanno questi poteri che sono molto potenti e sopratutto aiutano un sacco di persone in difficoltà mi dispiace .

La Cattedrale si chiamava cosi perché era molto grande e spesso veniva utilizzata da persone potenti come Babbo Natale e da moltissime persone che spesso anche avendo le migliori tecnologie non sanno dove trovare i bambini e molto altro e quando non riescono a trovare tale cosa loro entrano nella cattedrale e grazie alle enormi cose tecnologie li dentro riescono a trovare anche il cuore più oscuro e fare in modo che anche lui cerca di credere alla magia del natale oppure alla befana oppure a qualunque delle altre feste e sopratutto viene utilizzata da tutte quelle persone che scoprono che un pianeta e in pericolo e non riescono a capire dove è quel pianeta tanto celato nell’ intero universo .

Persone buone e cattive utilizzano questa cattedrale ma chi la utilizza di più tra queste persone è la Befana visto che quello è il suo territorio cioè il suo rifugio e fare in modo che li potesse organizzare il suo modo di dare alle persone i doni a tutto e nel tempo ,nello spazio e nell’ intero universo .