Io e Pandora blocchiamo Aqua

Aqua aveva in mente questo incredibile che avrebbe permesso a noi tutti di avere delle vite normali e che nessuna guerra ci sarebbe mai stata, Se Aqua sarebbe riuscita a fare il suo piano non ci sarebbe stata nessuna Guerra dell’ Universo e quindi io non avrei fatto nulla visto che non c’ era nulla da fare. Io il 25 Ottobre del 2012 io ho dovuto uccidere tutta la mia gente e tutte le persone che conoscevo perchè il Consiglio dei Dominatori di Poteri era del tutto impazzito e voleva distruggere ogni singola cosa, Io invece volevo salvare ogni singola nel tempo e nello spazio e cosi ho dovuto quello che ho fatto. Io mentre ero seduto li su una sedia usando gli Occhi della Fenice vedevo che se Aqua facesse una cosa del genere noi non ci saremo mai incontrati visto che tutti erano nel loro universo e stavano vivendo la vita che dovevano. Se nessuno doveva combattere qualcosa allora nessuno si sarebbe mai incontrato e quindi non c’ era nessun Universing visto che la magia oscura non si era mai fatta vedere a Salem nel 1840. Io allora mi alzai dalla sedia e mi mossi vicino a Maestra Aqua che era deciso – non posso lasciartelo fare. So che questa cosa può impedire tali errori e tali omicidi, ma se lo fai tu creai un punto fisso nel tempo e nello spazio e noi non potremo mai più incontrarci. Voglio dire se lo fai tu perderai noi, il fatto che tu hai rincontrato Terra e Ventus e che tu abbia un mondo a noi tornare. Se tu impedisci alla oscurità di entrare dentro al corpo di Nora tutto quello che vedi attorno a te, Tutto quello che hai guadagnato in questo nuovo grande universo noto come Universing sparirà per sempre. Inoltre se lo fai Pandora non ci sarà più visto che lei sarà bloccata in eterno dentro al vaso e non potrà uscire da li mai più. Aqua dal mio lungo discorso capì che le conseguenze erano veramente molto gravi e decise di non farlo ma di darci solo una mano a fermare i Distruttori. Io andai verso di lei con un tono un pò più calmo – domani io ti voglio di una mia esperienza di viaggio nel tempo che ho fatto esattamente il 11 Settembre del 2001 durante l’ attacco al World Trade Center.

Dana Moretti si risveglia

1313485-bigthumbnail

Dana ci mise tre giorni a riprendersi . Per tre giorni lei era stesa li su quel lettino e Rebecca non sapeva se si sarebbe ripresa oppure no . Una volta alzata le inizio a girare la testa e Rebecca vide subito che la sua Jane Done aveva qualche problema . Aveva la testa che gli faceva male e poi doveva vomitare . Dana stava per vomitare e prese il secchio della spazzatura e inizio a vomitarci dentro . Vomito tutto quanto e cosi dentro allo stomaco non aveva nulla visto che aveva vomitato . Dana dopo aver vomitato si senti un pò meglio e si mise rimise sul lettino . Rebecca arrivo vicino a lei – come stai ? . Dana non stava molto bene visto che le faceva ancora un pò male alla testa – mi fa un pò male alla testa ma oltre a quello sto molto bene . Io sono Dana Moretti . Rebecca prese la cartella e cancello il nome Jane Done e ci mise quello di Dana Moretti . Adesso aveva un nome . Rebecca prese una sedia e si mise seduta vicino a lei – sai dove ti trovi e cosa ti è successo tre giorni fa ? . Dana si alzo dal letto con calma – si sono trovata in questo mondo . Una volta andata verso un vicolo un Lupo Mannaro mi ha quasi ucciso , ma io ho preso un arco e l’ ho ucciso io e poi mi sono risvegliata qui . Rebecca vide che Dana ci credeva a queste cose – quindi ci credi al fatto che sei in un altro mondo ? . Dana misi i piedi a terra ma rimase sul letto – certo che ci credo . Quando ero sulla Terra cercavo ufo , Vampiri , Lupi Mannari . Non ci sono riuscita a trovarli però qui ce l’ ho fatta . Poi Rebecca disse a Dana una cosa che secondo lei l’ avrebbe scossa – tu sei morta . Dana inizio a bere un pò di acqua fresca – lo sapevo già che sono morta . Ho cercato di salvare dei ragazzini dentro il World Trade Center e io ne ho pagato il prezzo . Adesso però dove sono ? . Nessuno mi ha detto che luogo è questo . Rebecca decise di dirlo a Dana visto che adesso e d’ ora in avanti avrebbe vissuto li dentro – noi siamo dentro l’ Universing e benvenuta nella città di Bright Falls . Dana non credeva di essere arrivata cosi lontana . Si senti ancora stanca e si rimise a dormire .

 

 

Il Segreto di Dana Moretti

1313485-bigthumbnail

Dana Moretti aveva detto questa cosa solo a Melissa a nessun altro . Lo aveva tenuto nascosto a tutti perchè non sapeva la reazione della gente . Lei era un angelo per un buon motivo perchè era morta pure lei durante le Torri Gemelle ma diceva che era fuori dalle Torri per non far sapere agli altri che lei era li viva e vegeta e che era sopratutto a tale incidente cioè in poche parole non voleva essere una vittima ma solo una ragazzina normale che aveva visto morire i suoi genitori sotto i suoi occhi . Lo diceva perchè se diceva che era andata li per salvare persone e nel farlo era morta per inalazione da troppo fumo e poi il suo corpo è stato avvolto tra le fiamme in pochi minuti . Melissa la prese molto bene visto che adesso lei era qui sana e salva . Dana Moretti non sapeva se dicendo questa cosa sarebbe parsa una pazza che aveva tentato di fare una missione suicida oppure una eroina . Ma lei lo era già vista con un colpo di fortuna aveva ucciso Ruben il Lupo Mannaro che aveva ucciso un sacco di ragazze . Gli angeli hanno visto il suo coraggio e la sua forza anche dopo che aveva inalato un sacco di fumo e grazie a tale coraggio era riuscita a salvare dei ragazzini che erano curiosi di vedere come era il fumo e le fiamme . Dana Moretti riusci a salvarli ma ci rimise la vita e il corpo .

 

 

 

Dana parla con Melissa

1064679786625674434kF60lZBc

Melissa era li nel suo ufficio e si chiedeva come mai Dana se ne voleva andare ma le sue risposte potevano avere una risposta quando Dana busso alla porta di Melissa – sono io posso entrare . Melissa fece accomodare la sua segretaria e iniziarono a parlare . Dana era li sulla poltrona ed era molto agitata ma poco fece un respiro lungo – vedi tempo fa ho perso la mia famiglia ma non ti ho detto in che modo . Ho detto solo che l’ ho persa . Adesso lascia te lo dica . Li ho persi nel Word Trade Center . Questo palazzo è uguale a quello che c’ e a New York . Ero sul tetto a bere un caffè e li ho visto quei aerei che arrivavano . Sono volati sopra le nostre teste e poi li ha chiamato madre che ha visto gli aeri arrivare e voleva vedere se ero al sicuro oppure no  . La telefonata è durata mezzo secondo e poi tutto è esploso e li ho persi per sempre  . Li ho sentito l’ esplosione grazie alla telefonata e li ho perso la mia famiglia per sempre  . Melissa si alzo dalla sua sedia e andò ad abbracciare Dana che era scossa e molto triste e aveva bisogno di un amica e per quello c’ era Melissa  . Melissa la fece calmare – che ne dici se andiamo li nell’ altra parte del mio ufficio e io ti aiuto a calmarti mangiando del gelato e parlando di quello che ti è successo . Dana era felice di avere una cosi cara amica – si lo voglio . Andiamo . Ne ho davvero bisogno .

 

Parlo con Dana

250px-AidenRender

Io sapevo come mai Dana aveva tanti problemi a stare in questo edificio e voleva lasciare l lavoro di segretaria di Melissa . Usci dall’ ufficio di Melissa e andai li affianco a vedere l’ ufficio di Dana . Una volta entrato vidi che Dana stava mettendo tutte le sue cose dentro le borse e se ne stava andando via . Io mi misi davanti e la fermai – fermati . Io lo so perchè te ne vuoi andare da questo ufficio e da questo posto di lavoro . Riguarda il World Trade Center . Quando dissi quelle parole Dana si fermo e scoppio in lacrime e quelle lacrime erano per la sua famiglia che era morta li dentro . Dana lascio le borse e si fermo – si e per quello . Questo palazzo è di New York e da qui ho visto gli aerei arrivare verso le torri . Io andai verso Dana – lo so che è dura . Tutte quelle morti . E dura per te stare qui ma se non lo affronti perderai un buon lavoro per nulla . Se te ne vai puoi perdere non solo un lavoro ma anche un amica . Io credo che prima di scappare e andare via devi dare delle spiegazioni a Melissa . Sarà molto dura ma se ce la fai allora potrai continuare a lavorare qui e vedrai il futuro realizzarsi e lo vedi con i tuoi occhi . Oppure starai in un posto di lavoro normale e non vedrai niente . Dana non prese le sue borse ma mi passo vicino e andò a parlare con Melissa per salvare la loro amicizia ma anche per superare quel momento cosi cupo e oscuro .

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Dopo un po’ impari che il sole scotta, se ne prendi troppo. Perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima, invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori. E impari che puoi davvero sopportare, che sei davvero forte, e che vali davvero. E impari e impari e impari. Con ogni addio impari. (V. Shoffstall)

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: